Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Geografia > 3 trucchi per studiare geografia

3 trucchi per studiare geografia

Stampa
3 trucchi per studiare geografia
National Geographic-Facebook

La geografia ti annoia? impararla può essere complicato, ma se scegli gli strumenti giusti riuscirai a dominarla in poco tempo e a scuola prenderai ottimi voti! Scopriamo insieme alcuni trucchi per apprenderla più facilmente. 

Imparare la geografia può essere difficile, perché ci sono tanti nomi da memorizzare e soprattutto, se non ti piace, può essere un’impresa noiosa. Però se ti avvicini a questa materia nel modo giusto, siamo sicuri che ti piacerà. E poi la geografia è importante: conoscere il mondo, nella sua divisione fisica e politica, ti aiuterà a conoscerlo meglio e sarai preparatissimo ogni volta che dovrai affrontare un viaggio!

 

 

1. Usa le cartine 

In questo articolo, gli esperti del New York Times spiegano perché sono importanti le cartine e suggeriscono alcuni modi per disegnarle. 
Ecco perché vi suggeriamo di usarle per
 imparare la geografia. Questo strumento è antichissimo: pensate che fin dal 1400 l’uomo l'ha usato per disegnare il mondo e orientarsi tra mari e continenti. 

Potete usare quelle di carta, ma se ne trovano di ottime anche online (QUI quelle molto belle di National Geographic). Potete cominciare con le cartine più semplici, con le informazioni, e poi passare a quelle più complesse e con informazioni più dettagliate. Osserva, leggi, segna su un foglio i nomi delle città o dei Paesi che non riesci a ricordare e prova anche a riprodurre le forme dei continenti, degli oceani e dei vari Paesi. 

 

LEGGI ANCHE: Come si fa una buona ricerca scolastica

Esistono anche le cartine mute, cioè cartine interamente bianche dove sono tracciati solo i confini marcati in nero. Anche queste puoi acquistarle in libreria o trovarle su internet, digitando sul computer ad esempio “cartina muta dell’Europa”, e poi stamparla.  

A questo punto dovrai indicare i confini e i nomi dei degli Stati e delle regioni, e anche quelli delle città. Però non barare! Solo alla fine dell’esercizio potrai controllare sulla vera cartina se hai scritto correttamente o no. Compila la cartina muta con una matita, così potrai cancellare se sbagli o riutilizzarla più volte. 

 

 

azcolorare.com

 

2. Collegamenti con la geografia

Un altro trucco è cercare i collegamenti con la geografia degli argomenti che ti interessano. Se per esempio ti interessa il calcio, un buon esercizio sarà quello di segnare su un foglio le città che ospitano le squadre più famose, e poi indicarle sulla mappa: Madrid, Barcellona, Monaco, Manchester… Se invece ti piace il mare, e se sei uno di quei focusini che ogni anno non vede l’ora che arrivi l’estate, elenca i mari e gli oceani. Comincia dai mari italiani e poi pian piano ti allontani. 

 

 

 

3. Aiutiamoci con la tecnologia

Anche la tecnologia può aiutarci a imparare la geografia, tanto che perfino un colosso come Google ha deciso di sviluppare una serie di app per favorire l'apprendimento. Anche National Geographic propone nella sezione kids (bambini) del suo sito una serie di quiz e giochi on line per farlo. Poi ci sono gli audiolibri: da un cd o da un file mp3 possiamo ascoltare una voce narrante che ci racconta un viaggio, elencando tutti i particolari a partire dai nomi delle città e delle regioni attraversate. Anche in questo caso possiamo segnarli su un foglio e poi cercarli sulla cartina o sul mappamondo.
Sono tutti nuovi modi che stanno rivoluzionando il nostro modo di imparare, rendendolo anche più semplice e divertente!

Ce l’hai un mappamondo? Fattelo regalare al tuo prossimo compleanno. È utile e divertente! 

Strumenti ancora più nuovi per studiare la geografia sono le app e i software. Ce ne sono tante anche per smartphone e tablet.

Una di queste app è Geo World, e ti chiede di indicare un dato Stato (o regione, o città) sulla cartina scelta e ha due modalità di gioco: con la prima devi trovare il massimo di risposte entro 60 secondi, con la seconda devi trovare tutte le risposte senza limite di tempo. 

Un altro software si chiama Seterra: più che un trucco, Seterra è un gioco, che ti metterà a disposizione vari quiz: più cose indovini e più punti avrai! Puoi sfidare anche i tuoi compagni di classe.