Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Geografia > Geografia d’Italia | L’Umbria

Geografia d’Italia | L’Umbria

Stampa
Geografia d’Italia | L’Umbria
Pixabay

Hai bisogno di qualche riferimento per una ricerca scolastica? Ci vivi e vuoi conoscerla meglio? Allora, scopri con Focus Junior la regione situata nel cuore dello Stivale: l'Umbria

Incastonata nel mezzo della penisola italiana, la bella Umbria è l'unica regione italiana i cui confini non sono né bagnati dal mare, né soggetti alla vicinanza con altri Stati. A causa della conformazione fisica, non è molto popolata, ma ospita alcuni dei patrimoni artistico-naturali più importanti del Paese.

 

L'Umbria infatti confina a Nord/Nord-Ovest con la Toscana, a Nord/Nord-est con le Marche a Sud con il Lazio.

Caratteristiche fisiche

L'Umbria è una regione prevalentemente collinare (i dolci rilievi occupano più del 70% del territorio), con la parte più orientale che però sale d'altitudine in corrispondenza con i rilievi appenninici dell'Appennino (e Anti-Appennino) Umbro-Marchigiano.  Il Pennino ed il Subasio sono i monti più importati di questa zona.  A sud-est invece si stagliano i Monti Sibillini, anch'essi divisi con le Marche.

Pixabay

Il territorio umbro è ricco di aree boscose e prati, separate tra loro da frequenti valli che ospitano numerosi torrenti e fiumi come il Tevere, che raccoglie quasi tutte le acque della regione, il Chiascio, il Nestore o il Nera (che però nasce nelle Marche).

È umbro il Trasimeno, il più grande lago dell'Italia peninsulare.

 

Il clima è di tipo continentale, con inverni rigidi e piovosi ed estati piuttosto calde.

Risorse

Molta parte del settore produttivo umbro si poggia ancora sull'agricoltura. Oltre a grano, cereali, olivi e vite, le coltivazioni umbre comprendono anche tabacco, barbabietola da zucchero e girasoli

Sebbene non sia propriamente un pianta coltivabile, il tartufo è un prodotto tipico (e pregiato) del settore primario umbro.

Molto importante anche l'allevamento suino, il quale, insieme ad altri cibi del territorio, alimenta una forte e riconosciuta tradizione gastronomica locale.

 

L'Umbria comunque gode anche di un buon sviluppo industriale, soprattutto grazie alla presenza di importanti centrali idroelettriche e impianti siderurgici.

Come in Toscana e Marche però, anche in Umbria a trainare l'economa sono le piccole e medie imprese specializzate nel settore tessile e nella produzione artigianale.

Pixabay

Nonostante l'assenza di spiagge e località marittime, le bellezze paesaggistiche ed artistiche dell'Umbria hanno reso il turismo regionale un campo molto fiorente.

Chiunque conosce Assisi ed i bellissimi monumenti legati all'Ordine di San Francesco (e a nomi di artisti come Giotto), ma anche città come Perugia, Foligno, Gubbio, Spoleto ed Orvieto sono degli autentici tesori tutti da scoprire.

 

In Umbria poi si tengono numerose manifestazioni culturali di respiro internazionale. Un esempio è l'Umbria Jazz, uno dei festival jazzistici più importanti d'Europa!

Città e Amministrazione

L'Umbria è divisa in due province e aree metropolitane.

  • Perugia (capoluogo di provincia)
  • Terni
Personaggi famosi

Le personalità umbre più famose sono tutte legate all'ambito artistico e religioso. Oltre ai già citati San Francesco e Giotto infatti ricordiamo anche Santa Rita da Cascia, Santa Chiara d'Assisi, San Valentino e pittori come il Pinturicchio ed il Perugino.

 

FONTI: Regione Umbria; Atlante Geografico di Base, Libreria Geografica; Doc Junior, Atlas