Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Geografia > Che cos’è la rosa dei venti e perché ha 8 punte?

Che cos’è la rosa dei venti e perché ha 8 punte?

Stampa
Che cos’è la rosa dei venti e perché ha 8 punte?

Che cos'è la rosa dei venti e perché si chiama così? Da dove derivano i nomi dei venti più conosciuti? E i nomi dei punti cardinali? Scopri la curiosa storia della rosa dei venti.

La rosa dei venti è un particolare disegno (un diagramma, per la precisione) che indica in modo schematico da dove provengono i venti di una determinata regione.

La rosa dei venti più semplice ha quattro punte , che indicano i quattro punti cardinali: Nord, Sud, Est e Ovest. Il “modello” di rosa dei venti più diffuso, però, di punte ne ha otto, per indicare i quattro punti cardinali più i quattro intermedi , che vengono associati ai nomi dei venti che spirano dalle relative direzioni .

Esistono anche rose dei venti a sedici punte, introdotte nel Medioevo dopo l’invenzione della bussola. Alcune bussole antiche hanno sullo sfondo una rosa dei venti con  addirittura 32 punte.

Nelle prime mappe geografiche la rosa dei venti era posta al centro del mare Ionio, presso l’isola di Zante: una posizione che, da allora, ha determinato i nomi dei venti .

Per esempio, dato che la Grecia si trova a nord-est dell’isola di Zante, chiamiamo grecale il vento proveniente da quella direzione, ossia dalla Grecia .

Lo scirocco e il libeccio, rispettivamente i venti di sud-est e sud-ovest rispetto all'isola di Zante, devono invece i loro nomi a Siria e Libia mentre il maestrale , che soffia da nord-ovest, è così chiamato perché proveniente dalla direzione di Roma (“magister”).

La rosa dei venti
Credits: Ipa-agency

 

La rosa dei venti è chiamata anche "stella dei venti" o "simbolo dei venti"

Ma da dove derivano i nomi dei punti cardinali Nord, Sud, Est e Ovest? Questi nomi hanno radici indoeuropee e sono entrati nella nostra lingua attraverso l’inglese antico, il francese, lo spagnolo e il portoghese.

I nomi dei punti cardinali

Sud discende dal vocabolo francese sud (XVI secolo), a sua volta derivato dall’inglese antico suth e dagli ancora più arcaici sunth e sunthaz. La radice sun significa sole, e infatti questo è il punto cardinale che indica la direzione in cui il sole appare alla sua massima altezza nel corso della giornata.

Nord deriva dall’inglese antico north (fine IX secolo), ma è giunto a noi dallo spagnolo norte. Probabilmente, poiché la radice di norte ossia "ner" vuol dire “a sinistra”, indica la direzione a sinistra di quella in cui sorge il sole.

L’etimologia di est si rifà alla parte di orizzonte da cui sorge il Sole. Il nome discende da aus, (“brillare”) e dal greco eos (“aurora”).

Ovest, infine, condivide la propria origine con “vespero”. Wespero è infatti la radice indoeuropea del vocabolo “tramonto” e “sera.

E ora una chicca...

La parola inglese "news" (notizie in senso giornalistico) è l'abbreviazione di north, east, west, south, ossia i punti cardinali: le notizie arrivano da ogni parte! E, in quanto acronimo, si scrive sempre con la s: una news, due news. E non una new, due news.

Lo sapevi?