Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Copiare è da sfigati!

Copiare è da sfigati!

Stampa

Grande iniziativa di Focus Junior: diciamo basta ai copioni!

Non so se con questo articolo guadagnerò in popolarità, ma quando è troppo è troppo.

 

Mi spiego: in Italia copiare non è poi considerato così sbagliato: per fare due esempi illustri, l'ex presidente della Camera dei Deputati Fausto Bertinotti, a una classe in visita che gli rimproverava il fatto che i parlamentari sono poco in aula e che a volte qualcuno votava anche per i colleghi assenti, rispose: “ma non è così grave, anche voi a scuola copiate e suggerite”; e l'ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi si vanta del fatto che da bambino vendeva i temi ai suoi compagni meno bravi.

E invece copiare è come rubare

In altri Paesi è proprio così che viene considerato, tanto che in Germania in pochi anni ben due ministri si sono dovuti dimettere quando si scoprì che avevano copiato parte della loro tesi di laurea.

 

Il che dimostra che non è che nel resto del mondo non si copi, ma se ti beccano, mentre in Italia te la cavi con poco, altrove le conseguenze sono ben diverse.

 

Si chiama “riprovazione sociale” ed è quel sentimento condiviso che fa sì che se una cosa è considerata sbagliata (ma sbagliata nei fatti, non solo a parole!) dalla gran parte delle persone, si tende a non farla, indipendentemente da quello che dice la legge, perché si sa che se si viene "beccati" la propria reputazione finirà nella polvere. 

Ma perché copiare è sbagliato?

 

Be' io faccio alcune considerazioni in ordine sparso.

 

Poi vorrei che mi diceste che cosa ne pensate, sia della proposizione generale (copiare è da sfigati), sia dei motivi che elenco qui sotto.

 

1 Perché non ha senso vedere lo studio e la scuola unicamente come ostacoli da superare a qualunque costo.

2 Perché è un po' come rubare (le conoscenze altrui spacciandole per proprie; la fiducia dei prof e dei genitori; il proprio futuro...)

3 Perché è giusto che sia premiato chi merita e non chi si comporta in modo illecito

4 Perché chi copia non impara e chi non impara non si farà strada nella vita (o almeno dovrebbe essere così)

5 Perché chi inizia a copiare da piccolo, e se viene beccato non viene punito, poi avrà la tendenza a fare il furbo anche da grande, a scapito di chi invece rispetta le regole o, se non le condivide, le contesta in modo palese e non con i sotterfugi.

6 Perché le difficoltà non si superano imbrogliando, ma affrontandole e, alla peggio, fallendo. Ma in modo onesto.

Cosa ne pensi?