Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Come funziona il Senato della Repubblica italiana?

Come funziona il Senato della Repubblica italiana?

Stampa

Il Senato è uno dei due rami del Parlamento. Finora ha gli stessi incarichi della Camera dei deputati e svolge la funzione legislativa e di controllo sul governo. Vediamo come è composto e come funziona.

Se vi dico Senato cosa vi viene in mente? Tanti, tra di voi, penseranno a un gruppo di antichi romani che, vestiti con toghe bianche, discutono all'interno del foro di Roma. In realtà i senatori esistono ancora oggi e sono una parte fondamentale del funzionamento dello Stato italiano

 

La definizione

Il Senato della Repubblica è una delle due camere di cui si compone il 

Parlamento italiano, l’altra è la Camera dei deputati. Queste due assemblee svolgono le stesse funzioni, anche se in maniera separata. Una legge, infatti, per essere dichiarata in vigore dal presidente della Repubblica deve prima essere approvata con il medesimo testo in entrambe le camere. L'obiettivo è fare in modo che si rifletta per bene sulle nuove regole che si impongono ai cittadini e quindi anche a voi.

 

Dove si trova?

Il Senato ha sede all’interno di Palazzo Madama, uno storico edificio di Roma, vicino a piazza Navona. Qui i senatori si riuniscono in un’aula, simile a quella di Montecitorio, sede della Camera dei deputati. Per votare i parlamentari del Senato dovrete aspettare di compiere almeno 25 anni mentre se sperate un giorno di sedervi tra quelle sedie dovrete attendere di diventare "vecchi" come i vostri genitori ed essere arrivati ad almeno 40 anni.

 

Pinterest.com

 

Quanti sono i senatori?
E cosa fanno?

In questo momento i senatori sono in totale 321. Tra questi ci sono 6 senatori a vita che, come dice la parola, rimangono in carica fino a quando non muoiono. Quest’ultimi sono cittadini nominati dal presidente della Repubblica per altissimi meriti sociali, scientifici, artistici o letterari. Lo stesso presidente, che ne può nominare massimo cinque, una volta finito il suo mandato diventa senatore a vita. In questa aula siede anche la seconda carica dello Stato: il presidente del Senato, incarico che al momento è ricoperto da Pietro Grasso. I membri del Senato rimangono in carica per 5 anni (una legislatura). Il principale compito dei senatori è quello di discutere, modificare e approvare le leggi. Hanno anche il potere di votare la fiducia al governo. Attraverso questa consultazione il Senato può mettere in crisi l’esecutivo, altro nome con il quale si definisce il governo in quanto possessore del potere di applicare le leggi. Le due camere, infine, si riuniscono in seduta comune per eleggere il presidente della Repubblica. 

ULTIME NEWS