Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Come funziona la Camera dei Deputati della Repubblica?

Come funziona la Camera dei Deputati della Repubblica?

Stampa

Ospitata all’interno di Palazzo Montecitorio, la Camera dei Deputati è una delle due che compongono il Parlamento italiano. I deputati, eletti in rappresentanza dei cittadini, sono 630 e rimangono in carica per cinque anni.

Sapete dove nascono le leggi dello Stato italiano? La risposta giusta alla domanda è il Parlamento. Quest'ultimo però non è un unico luogo perché è diviso in due assemblee la Camera dei deputati e il Senato della Repubblica. All'interno di queste due camere si decidono le regole che devono rispettare i cittadini e il funzionamento della nostra società. Le assemblee hanno praticamente gli stessi compiti e per questo motivo il nostro sistema è definito bicamerale perfetto. Per essere più chiari: Camera e Senato devono approvare lo stesso testo di una legge per poterla trasmettere al presidente della Repubblica che deciderà se farla diventare effettiva o rimandarla indietro al Parlamento per farla discutere di nuovo. 

 

LO SAI COME SI ELEGGE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA?

 

Quanti sono i deputati e cosa fanno?

La parola deputato significa "scelto dai cittadini per svolgere una funzione". Per la Costituzione (il testo contente le leggi che fissano i principi e il funzionamento dello Stato italiano) il compito dei parlamentari, dopo essere stati eletti, è quello di rappresentare tutti i cittadini. La Camera dei deputati si riunisce nell'aula di Palazzo di Montecitorio, nel pieno centro di Roma, e nella sua assemblea trovano posto 630 deputati. Per votare i parlamentari dovrete aspettare di aver compiuto almeno 18 anni di età, mentre se volete diventare deputati le candeline dovranno essere 25. I lavori dell’assemblea si svolgono secondo un calendario che viene fatto rispettare dal presidente della Camera, ruolo che al momento è ricoperto da Laura Boldrini. I deputati svolgono il loro compito per 5 anni (una legislatura), quando si conclude questo periodo si va al voto e viene eletto un nuovo Parlamento. I principali compiti che rivestono sono legati al processo di discussione, modifica e approvazione delle leggi. I parlamentari della Camera, come quelli del Senato, devono anche votare la fiducia al governo (ossia dire sì o no al governo) ed eleggere il presidente della Repubblica.  

 

Pinterest.com
Dove si siedono?

Avrete sicuramente sentito dire dai vostri genitori o alla televisione che esistono partiti di “destra”, “sinistra”, o di “centro”. Questa definizione, nata in Francia poco prima della Rivoluzione francese, è legata semplicemente alla zona nella quale i parlamentari di questi partiti si sedevano all’interno dell’arena politica. Con il passare del tempo la tradizione è stata portata avanti anche in Italia e oggi, ad esempio, il Partito democratico, definito di centro – sinistra, si siede alla sinistra dell’aula mentre Forza Italia, considerato un partito di centro - destra, prende posto dalla parte opposta.