Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Lo sapete come si fa a essere un buon rappresentate di classe?

Lo sapete come si fa a essere un buon rappresentate di classe?

Stampa
Lo sapete come si fa a essere un buon rappresentate di classe?
Pinterest.com

Essere portavoce dei problemi della classe è un ruolo molto importante. Qualche volta può essere faticoso ma vi darà molte soddisfazioni, ecco come svolgerlo nel modo migliore… 

Fare il rappresentante di classe significa ricoprire un ruolo di grande responsabilità. Per farlo nella maniera giusta bisogna guadagnarsi la fiducia e il rispetto di insegnanti e compagni di classe. Spesso, però, il difficile arriva dopo perché una volta eletto quella fiducia e quel rispetto vanno ripagati sul campo. Ecco, allora, qualche semplice consiglio per essere un buon rappresentante di classe.

Fortuna che si è in due

Quasi tutte le scuole eleggono due rappresentanti per classe. Questa scelta viene fatta per dividere la responsabilità e per assicurare sempre la presenza in classe di almeno uno dei due.

 

Vengono eletti rappresentanti i candidati che prendono il maggior numero di voti in base al “programma” (la lista delle cose che vogliono fare, se eletti) che hanno esposto ai compagni di classe prima della votazione. Nel discorso per guadagnarsi i voti il candidato spiega perché sarebbe la persona più adatta per ricoprire quel ruolo e come intende migliorare il rapporto tra studenti e insegnanti. L’obiettivo è diventare una figura che possa dar voce alla classe aiutando la scuola a migliorare i problemi. Per questa ragione è importante che i due rappresentanti, che rimangono in carica per un anno, vadano d’accordo tra loro e facciano di tutto per collaborare. Se diventate amici è ancora meglio.

 

Le assemblee di classe

Il rappresentante di classe svolge il suo compito soprattutto durante le assemblee di classe. Per prima cosa, in accordo con compagni e insegnanti, ha il potere di convocarle. Per far sì che si svolgano nel modo corretto, dovete ricordare agli altri studenti che le assemblee non sono un modo per fare ricreazione durante le ore di lezione ma un momento importantissimo per la vostra vita scolastica. Il rappresentante deve far capire ai compagni di classe che si tratta di un’occasione importante per dire tutto quello che non va per poi cercare di risolvere i problemi (dalla lampadina fulminata all'insegnante che dà troppi compiti). Per svolgere bene il proprio ruolo i rappresentanti devono annotarsi tutto quel che viene fuori dall’assemblea per poi fare da portavoce con i docenti.

 

L'articolo continua dopo la fotogallery

 

 

Se ascoltare è importante, è altrettanto importante non farsi condizionare troppo nelle decisioni dai compagni. Ricordate che dovete salvaguardare l’opinione che gli insegnanti hanno di voi quindi evitate di portare avanti richieste assurde. Allo stesso tempo, però, non siate troppo timorosi: in quanto rappresentanti avete il diritto di esprimere al corpo docente le cose che non vanno.

L’importanza di essere un modello

Ricoprire questo ruolo significa avere sempre, o quasi, un comportamento perfetto. Dovrete essere un vero e proprio modello per i vostri compagni di classe. Quindi evitate litigi stupidi e cercate di essere i più diplomatici possibile. Questo atteggiamento, oltre ad aiutarvi a essere un buon rappresentante, vi sarà molto utile per tutto il resto della vita.