Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Come è fatto il nastro adesivo?

Come è fatto il nastro adesivo?

Stampa

Lo usiamo tutti i giorni e forse non ci siamo mai chiesti come è fatto e come funziona il nastro adesivo, per gli amici "lo scotch".

Anche se è molto sottile  il nastro adesivo è formato da ben quattro strati diversi e sovrapposti. I due strati più ovvi sono il supporto (di solito fatto di una materia plastica, ma a volte anche di carta) e la  parte adesiva (di solito fatta di un derivato della gomma naturale ma a volte, nel caso dei nastri speciali super-adesivi, anche di un composto chimico sintetico). 

 

Clicca sul pulsante rosso se vuoi aggiungere la voce "gomma" alla Juniorpedia!

Gli altri due strati dello scotch sono meno ovvi. Il primo è  una pellicola sottilissima  e trasparente posta fra il supporto plastico e lo strato di adesivo: serve a fissarli assieme. Può sembrare strano ma la "colla" dello scotch non resterebbe attaccata, da sola, al nastrino plastico che la sostiene. Il secondo strato, invece, è posto sul lato non adesivo del supporto  e fa in modo che la parte appiccicosa dello scotch non vi resti incollata, formando un inestricabile... blobbone , quando il nastro è arrotolato.