Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Chi ha inventato il gioco del calcio?

Chi ha inventato il gioco del calcio?

Stampa

È lo sport nazionale ed è amato da (quasi) tutti: il calcio sembra esistere da sempre. Ma chi ha avuto, per primo, l'idea di questo gioco?

Sembra che il calcio sia nato in Cina , durante l'XI secolo avanti Cristo, con il nome di Tsu-chu . Era un gioco che prevedeva l'uso di un pallone ripieno di piume o capelli femminili e che doveva essere infilato in porte di bambù usando solo i piedi. Questo sport era considerato un vero e proprio esercizio fisico tanto che, durante la dinastia degli Han , veniva ritenuto un'esercitazione fisica fondamentale! Non si se se, già in quell'epoca, le squadre avessero delle mascotte , quello che si sa è che in Giappone , circa 600 anni più tardi si cominciò a praticare un gioco simile chiamato Kemari . La maggior differenza con il calcio moderno è che la palla non doveva toccare terra, ed era passata al volo da un giocatore all'altro.

 

Il calcio e l'Europa

Come racconta l'Odissea anche nel bacino del Mediterraneo , già attorno al IV secolo avanti Cristo, i bambini greci e romani giocavano con palle di cuoio imbottite di lana e di piccoli semi.  
A Roma il gioco veniva chiamato harpastum  (dal verbo greco "arpazo" che significa "afferrare") e prevedeva  due squadre, un campo rettangolare delimitato e separato da una linea centrale. Vinceva chi riusciva ad appoggiare la palla sulla linea di fondo del campo avversario, usando sia le mani sia i piedi!  
Il gioco continuò ad avere successo passando da Roma all'intera Europa .   Le sue regole cambiarono nel tempo  e, durante il Medioevo , diventò addirittura espressione della rivalità tra villaggi vicini: un po' come avviene oggi con le squadre moderne, che simboleggiano la città che le ospita .

 

Il calcio in Italia

La città dove il gioco del calcio ebbe il massimo fulgore fu la Firenze del governo dei Medici: il campo di gioco era Piazza Santa Croce e il partito ( la squadra ) che vinceva si appropriava delle insegne avversarie . Ogni partito era formato da 27 giocatori : 15 , divisi in tre gruppi di 5, formavano "la linea degli innanzi" che aveva compiti di attacco; cinque , chiamati "sconciatori" , formavano la seconda linea e avevano il compito d'intralciare gli avversari; quattro  componevano la terza linea ed erano "i datori innanzi". Essi rilanciavano la palla verso gli innanzi; tre , infine, formavano l'estrema linea dei "datori indietro ", che impedivano agli innanzi avversari di raggiungere con la palla il fondo del campo e fare punto! 

 

La nascita del calcio moderno

Il calcio moderno inizia nel 1857 in Inghilterra , precisamente a Sheffield. Lì venne fondata la prima squadra di calcio al mondo, chiamata Sheffield football club , che disputò la sua prima partita nel campo chiamato Parkfield House . L'anno successivo, nel 1858, furono scritte le regole ufficiali del gioco moderno del calcio , usate ancora oggi, e vennero chiamate Sheffield Rules (Regole di Sheffield).

 

E voi focusini siete calciatori, tifosi? o entrambe le cose?