Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Cellulare a scuola | Il Garante per la privacy detta le regole

Cellulare a scuola | Il Garante per la privacy detta le regole

Stampa

Il Garante per la privacy è tornato a dire la sua sull'uso dei cellulari a scuola e ha pubblicato un opuscolo per gli insegnanti che spiega tutte le regole da seguire nei casi in cui la privacy è a rischio. Ecco cosa dovete sapere voi ragazzi.

Secondo il Garante per la protezione dei dati personali, l'uso di telefoni cellulari, di apparecchi per la registrazione di suoni e immagini è consentito esclusivamente per fini personali e nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali delle persone coinvolte (studenti o professori).



 



La scuola può comunque regolare e anche vietare l’uso di registratori, smartphone, tablet e altri dispositivi elettronici nelle aule e nella scuola.



Inoltre, e questo è molto importante per voi ragazzi, gli studenti e gli altri membri della comunità scolastica non possono diffondere o comunicare



sistematicamente i dati di altre persone (ad esempio pubblicandoli su



Internet) senza averle prima informate e averne ottenuto l’esplicito consenso.



 



Le recite scolastiche



Un po' diverso è il caso delle immagini di recite e gite scolastiche: le riprese video e le fotografie fatte dai vostri genitori durante le recite, le gite e i saggi scolastici non violano la privacy perché, in questi casi, sono raccolte per fini personali e destinate a un ambito familiare e non alla diffusione.





Anche in questo caso, però le si vuole pubblicare sui social network è necessario ottenere il consenso delle persone ritratte nelle fotografie e nei video. Anche perché può succedere che una fotografia inviata a un amico o a un familiare venga poi inoltrata ad altri, generando involontariamente una diffusione a catena dei dati personali. Questo può dar luogo a gravi violazioni del diritto alla riservatezza delle persone riprese, e fare incorrere in sanzioni disciplinari, pecuniarie e in eventuali reati.



 



La buona notizia è che secondo il Garante per la privacy le scuole possono sì vietare l’uso di cellulari e tablet ma non li possono sequestrare... 



CELLULARE IN CLASSE: SEI FAVOREVOLE O CONTRARIO?



DI' LA TUA! CLICCA SUL LINK E FAI IL SONDAGGIO