Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Arte > Max Zorn: l’artista dello scotch da pacco

Max Zorn: l’artista dello scotch da pacco

Stampa
Max Zorn: l’artista dello scotch da pacco

L'artista olandese Max Zorn, al posto del pennello utilizza lo scotch, quello da imballaggi e, sovrapponendone più strati, riesce a creare un efficacissimo chiaroscuro per i suoi quadri. Guardatelo all'opera nel video qui sotto.

Invece del pennello, Max Zorn utilizza il nastro adesivo da imballaggio, quello marrone che conosciamo bene, e lo posiziona a strati su vetro togliendo quello in eccesso. È in questo modo che crea le sue splendide opere d'arte che adesso vengono chiamate di "tape art", ossia di arte con lo scotch.

 

Tutto è iniziato con la semplice idea di abbellire le lampade di strada, attaccando il nastro ad arte, ma dopo milioni di visualizzazioni su internet e migliaia di sostenitori, Zorn ha trasformato il suo piccolo progetto in una professione.

 

Ora non solo l'artista utilizza i lampioni, ma mette in mostra il suo lavoro in fiere e fa esibizioni in tutto il mondo. "Sono sempre stato a favore di utilizzare la città come sfondo per l'arte", dice Max. "Ma un aspetto che è sempre stato trascurato è la street art notturna, l'arte che appare di notte, quando la città cambia volto".

 

Così, tutto è iniziato con l'idea di utilizzare alcune delle migliaia di luci della città come una galleria urbana per opere d'arte.

Guardate il video di Max all'opera