Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Arte > Lo sapevi che | Cos’è un Manga?

Lo sapevi che | Cos’è un Manga?

Stampa
Lo sapevi che | Cos’è un Manga?
Reuters

Scopri con Focus junior le origini e le caratteristiche di uno degli elementi culturali più famosi del Sol levante: i fumetti manga! E leggi le ultime notizie dal XXII Salone del manga che si appena svolto a Barcellona: noi di Focus Junior ci siamo stati!

Il Giappone è la terra della tradizione, della tecnologia, dei samurai... e dei manga!

 

Il manga non è nient'altro che il fumetto giapponese, un fenomeno culturale dalle origini antiche che tra gli anni '80 e '90 ha letteralmente invaso il resto del mondo, affermandosi per la particolarità della grafica e l'originale stile di narrazione

 

L'impatto che questi fumetti hanno avuto sull'immaginario collettivo è stato talmente forte da influenzare l'identità stessa del Giappone, identificato ora come la patria di figure dai grandi occhi, abiti stravaganti e mostri variopinti!

Un successo che parte da lontano

L'arte giapponese, benché non molto famosa, in passato aveva già influenzato famose correnti artistiche europee: è risaputo ad esempio che gli Impressionisti francesi (come Claude Monet) fossero appassionati collezionisti di miniature e stampe provenienti dal Giappone, tanto da influenzarne lo stile pittorico e la scelta dei soggetti da ritrarre.

 

Queste stampe che tanto erano in voga tra i raffinati esteti dell'Ottocento, sono state le progenitrici del fenomeno manga!

 

La storia del "Mondo Fluttuante"

Tra il XVIII e il XIX secolo, il Giappone era ancora un paese feudale piuttosto isolato dal resto del mondo.

Il forte attaccamento alla tradizione e all'etica degli antenati però, non impedì un certo cambiamento sociale e un lento ma costante processo di urbanizzazione (ovvero lo spostamento di grandi masse di uomini dalle campagne verso la città).

 

Si assistette quindi alla nascita di nuove classi sociali, le quali maturarono un certo apprezzamento estetico per piccoli oggetti d'arte che, sebbene meno pregiati dei grandi paramenti della nobiltà, si mostravano graziosi e accessibili anche ai meno ricchi.

 

Tali oggetti erano delle silografie (immagini incise su tavole di legno e "stampate" con l'inchiostro) chiamate Ukiyo-e, ovvero "immagini del mondo fluttuante".

 

Questi Ukiyo-e erano piccoli quadretti prodotti in serie che raffigurano scene di vita quotidiana, vicende tratte dal mito giapponese o illustrazioni a margine di piccole poesie.

Queste stampe venivano anche commissionate dai privati per decorare ventagli, cartoline, inviti o "biglietti da visita" di pregio (i cosiddetti surimono).

 

In fatto di Ukiyo-e, l'artista più famoso e apprezzato del tempo fu Katsushika Hokusai, il quale nel 1814 pubblicò una serie di schizzi dai temi più svariati chiamata Hokusai Manga, termine già in uso che letteralmente significa "immagine derisorie" e veniva usato per descrivere certe illustrazioni umoristiche.

 

Sebbene il termine moderno di "manga" abbia poca attinenza con i significati di quei tempi lontani, è però indubbio che lo stile "fumettistico" degli Ukyio-e (interazione immagini e frasi, personaggi ben caratterizzati anche se non propriamente realistici ecc...) abbiano influenzato molto il processo alla base dei manga moderni, i quali iniziarono a circolare a metà del '900 come albi per ragazzi.

Il Manga moderno

Oggi per manga intendiamo invece un genere di fumetto dalle caratteristiche ben definite.

 

Innanzitutto il manga si legge da destra verso sinistra, cosa molto strana per gli occidentali, a quali sembra di partire dalla fine del testo!

Il formato usato poi è leggermente più grande e le vignette seguono il medesimo ordine di lettura delle pagine, partendo quindi da quella più a destra.

Wikipedia-Tano-Kun

 

Lo stile dei manga, benché variegato, è facilmente riconoscibile per alcuni tratti tipici del disegno orientale come gli occhi molto grandi o le acconciature particolarmente fantasiose, nonché per lo stile di narrazione molto attento all'espressività e ai dialoghi interiori dei personaggi.

 

Dai Manga vengono spesso tratte anche serie animate (chiamate appunto Anime) che in Europa sono state ancora più poplare dei manga stessi: basti pensare a fenomeni come Dragon Ball, NarutoOne Piece!

 

ULTIME NEWS