Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > Addio registro, addio appello: a scuola, la tecnologia elettronica trasforma tutto!

Addio registro, addio appello: a scuola, la tecnologia elettronica trasforma tutto!

Stampa

Registri elettronici, lavagne interattive, sms e, adesso, anche il totem che controlla i ritardi: scopri come cambia la scuola e di' la tua!

Lim, Lavagna interattiva multimediale, registro elettronico , sms, tablet e app (per non parlare dei robot che sostituiranno i prof ): la tecnologia sta entrando a grandi passi nel mondo della scuola, portando con sé novità che, piano piano, lasciano indietro riti e procedure che sembravano scolpiti nella roccia .

 

Dal registro al totem

Il registro elettronico , in particolare, si sta  ormai   diffondendo in moltissime scuole. E se ne intuisce subito il perché: a differenza del tradizionale registro di carta, il computer che lo custodisce (e con lui i voti e le osservazioni degli insegnanti) è super blindato e a prova di curiosi . Inoltre, grazie al registro elettronico, avere conferma dalla famiglia di un'assenza sospetta , comunicare un ritardo o una nota diventa semplicissimo, perché basta mandare un'email.
Ma la novità che va davvero oltre , quella che davvero potrebbe rivoluzionare la scuola italiana, è il sistema che registra automaticamente gli alunni che entrano a scuola e l'ora esatta .
Vi è mai capitato di entrare a scuola giusti giusti al suono della campanella e, ciò nonostante, di sentirvi fare una ramanzina per il ritardo ? Finora non avete alcuna possibilità di provare al prof di  non essere arrivati in ritardo. 
Il preside dell'istituto Campanella di Teramo mostra il badge, il tesserino che permette di tenere sotto controllo ingressi e uscite di scuola degli allievi.
Con il "varco elettronico, invece, giustizia sarà fatta. Vediamo di che cosa si tratta e come funziona.  Ogni mattina, entrando in una scuola con il varco elettronico,  basterà passare il badge davanti al lettore digitale (totem) posto all'ingresso.  Il badge è un tesserino di plastica tipo bancomat, che contiene un microchip con il nome e i dati dell'allievo . Automaticamente, il totem registrerà nome e ora di entrata e archivierà il tutto nel computer centrale che gestisce il sistema.  

 

Il permesso d'uscita


Nelle scuole superiori
, in cui gli allievi sono grandi, il totem è anche in grado di  stampare i certificati con il permesso di uscita anticipata  o per entrare più tardi il giorno successivo . Insomma, c on questo totem elettronico le  discussioni sul reale orario di entrata  vanno a zero di colpo.


Tu cosa ne pensi,  sei un sostenitore della  tecnologia che semplifica tutto  o, al contrario, pensi che  il momento dell'appello in classe  sia importante  a livello umano e non possa essere sostituito da... un anonimo pezzo di plastica?

 

Cosa ne pensi? Ti piacerebbe entrare e uscire di scuola passando il tesserino sul "totem"? Di' la tua!
ULTIME NEWS
Natale: 10 libri indimenticabili
Condividi
Come si fa a diventare agente segreto
Condividi
Chi sono le spie nella realtà
Condividi