Donna Moderna
FocusJunior.it > Scuola > 10 cose da fare al posto dei compiti

10 cose da fare al posto dei compiti

Stampa
10 cose da fare al posto dei compiti
Ipa

I compiti sono senz'altro necessari per tenersi in allenamento con il programma scolastico. Però ogni tanto si possono sostituire con qualche attività comunque educativa ma più bizzarra e divertente. Provate anche voi!

Certo, i compiti sono importanti e se ne avete per le vacanze: fateli!

Leggi anche: 10 cose da fare prima di andare alle medie

Però ogni tanto si possono sostituire con qualche attività diversa, magari un po' più insolita, ma comunque educativa (ditelo a mamma e papà). Eccone dieci tratte dal libro "Invece di fare i compiti" (Rizzoli) di Massimo Birattari.

1. Cucinate con i nonni
La cucina è anche un mezzo per trasmettere ricordi e tradizioni. Imparare a cucinare un piatto significa capire un pezzo di storia della vostra famiglia e del vostro Paese. Chiedete a nonni o zii o ai genitori di insegnavi un piatto delle feste tipico e cucinatelo insieme e fatevi raccontare la storia di questo piatto.
Alla fine riportate con precisione la ricetta.
2. Riconoscete alberi e foglie
Se uno dei vostri sport preferiti è quello di arrampicarvi sugli alberi, approfittatene per imparare  a distinguerli e per farlo bisogna osservare le loro foglie. Raccoglietele, identificatele, fatele seccare e  sistematele in un raccoglitore. Poi scrivete  il nome della pianta, le sue caratteristiche e anche il nome scientifico. Sarà il vostro erbario.
3. Fondate un giornale
Potete inventarvi un giornalino che racconti le cose che capitano alla vostra famiglia come se fossero delle notizie. Prima di tutto scegliete il nome del vostro giornale, ad es: "La gazzetta della Cameretta". Prendete un quotidiano vero e disegnate la pagina su un foglio A3, fate le colonne per i testi e gli spazi dove incollare le vostre fotografie.
Come si scrive un articolo?
Dovete dare subito le informazioni, rispondendo alle cinque domande che in inglese sono
le cinque W: what-cosa?; who-chi?; Where-dove?; When-quando?; Why-perché?
4. Un giorno al museo archeologico
Entrare in un museo archeologico significa vivere per qualche ora in un passato lontanissimo. Infatti troverete esposti tanti oggetti della vita quotidiana usati da donne uomini e bambini dell'epoca.
5. Imparate una canzone in inglese
Cercate il testo di una canzone in inglese che vi piace molto. Leggere le parole, ascoltare la pronuncia e capire il significato è molto utile per imparare la lingua.
6. Guardate un film in inglese
Altra attività utile per imparare l'inglese in modo divertente. Prendete un film che conoscete a memoria (Harry Potter?) e guardatelo in inglese con i sottotitoli in inglese così imparate come si pronunciano le parole.
7. Andate al mercato
Ora che siete in vacanza potete accompagnare la mamma o il papà al mercato: ci sono tante cose da vedere soprattutto nei banchi degli ortolani. Divertitevi a catalogare la frutta e la verdura per colore, chiedete il nome dei frutti che non conoscete, osservate i prezzi e come variano da bancarella a bancarella, indovinate le quantità, ad esempio: un chilo di mele, quante mele saranno?
8. Inventate storie di paura
Se avete fratellini da tenere alla larga, invece di litigarci o minacciarli provate a raccontare loro una storia di paura. Ad esempio, potete inventare una storia horror ambientata nella vostra cameretta se volete starvene un po' per conto vostro. Ovviamente potete creare e scrivere una storia del terrore solo per vostro piacere, anche se non avete fratellini da spaventare.
9. Imparate parole dal dialetto
Modi di dire e parole dialettali costituiscono un tesoro importante: da un lato vi aiutano a comprendere un mondo del passato ormai in via d'estinzione, dall'altro servono per arricchire il vostro vocabolario. Andate da nonni, zii o vicini di casa e insieme a loro create un dizionario dialetto/italiano.
10. Mettetevi nei panni di un animale
Se avete un animale domestico osservate con attenzione le sue abitudini, fategli delle foto in varie situazioni e provate a indovinare i suoi pensieri, potete anche scriverli in fumetti da inserire nelle foto. Se non avete animali, immaginatevi un cucciolo di qualsiasi specie e provate a disegnare un fumetto con le sue avventure. Sarà il vostro "Libro delle giungla".
ULTIME NEWS