Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > Ambiente > Temporali di calore: che cosa sono?

Temporali di calore: che cosa sono?

Stampa
Temporali di calore: che cosa sono?
Pixabay

Lo sapevate che le alte temperature possono causare dei temporali? Ecco tutto su questo fenomeno sempre più frequente nelle nostre calde estati

L'afa ci opprime, il Sole batte forte, il terreno si riscalda...E il cielo inizia a gocciolare! 

Stiamo parlando dei temporali di calore, fenomeni atmosferici particolari che si verificano sempre più spesso nelle nostre estati.

Perché?

A differenza dei temporali frontali (quelli "classici"), che vengono provocati dall'incontro tra aria calda e aria fredda ad alta quota, i temporali di calore nascono quando è il suolo ad essere troppo caldo.

I temporali di calore ci sono sempre stati, ma ora diventano più frequenti a causa a causa dell'atmosfera sempre più calda
Credits: Pixabay

Quando il terreno riscaldato dal Sole supera i 30°C infatti, esso inizia a riscaldare l'aria attorno a sé, creando dei cumuli, delle specie di bolle d'aria calda che iniziano a salire verso il cielo (l'aria calda tende sempre ad andare in alto, vedi il funzionamento delle mongolfiere). Queste bolle, quando raggiungono una certa altezza, si espandono, si aggregano e iniziano a raffreddarsi formando una nube di vapore acqueo.

Naturalmente, maggiore è l'umidità, maggiore è la possibilità che si creino simili nubi...

Queste nubi poi, raggiunte le giuste condizioni di condensazione del vapore, danno vita a brevi temporali - di norma della durata di mezz'ora, quaranta minuti - formati da rovesci e fulmini.

I temporali di calore sono più frequenti nelle pianure lontane dalle coste poiché mancano dei benefici del mare, che mitiga le temperature delle zone vicine.