Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > Spazio > Stelle > La navetta Philae è atterrata sulla cometa! | Leggi la sua fantastica storia

La navetta Philae è atterrata sulla cometa! | Leggi la sua fantastica storia

Stampa

Il 12 novembre 2014, per la prima volta nella storia umana, la sonda spaziale europea Philae è atterrata su una lontanissima cometa!

Guardate, nel video qui sotto, in diretta dal centro di controllo di Darmstadt, in Germania, le emozionanti fasi dell'atterraggio di Philae sulla cometa. Leggete, in basso, la fantastica storia del viaggio di Rosetta e Philae! PS: se non vedete nulla è perché ci sono troppi accessi al sito dell'Esa, che ci fornisce il video. Oppure perché... la diretta è finita.

 

Vi ricordate di Rosetta ? La navicella spaziale che, dopo un viaggio di milioni di chilometri  alla pazzesca velocità di oltre 54 mila km all'ora e durato ben 10 anni e mezzo , è arrivata in prossimità di una lontanissima cometa chiamata 67/P Churyumov-Gerasimenko , che ora si trova a più di 400 milioni di chilometri dalla Terra .

 

La data più attesa

Oggi, 12 novembre , la coraggiosa Rosetta farà partire “Philae” il modulo spaziale costruito dall'Esa e trasportato da Rosetta proprio per atterrare sul suolo roccioso e ghiacciato della cometa. La distanza è ormai pochissima, appena 22,5 km , ma sono i chilometri più difficili di tutta la missione. Poche ore fa gli scienziati a Terra hanno scoperto un problema a uno dei razzi di atterraggio : questo vuol dire che Philae dovrà riuscire ad agganciarsi alla cometa usando i suoi speciali ramponi (leggi sotto). Ora, sperano che il piccolo modulo spaziale non si posi su un pendio ripido ( potrebbe rotolare via e distruggersi ) o su una roccia che impedisca ai ramponi di impiantarsi.
Guardate, nel video qui sotto, la ricostruzione dell'avvicinamento alla cometa. La superficie verso la quale Philae si dirige è una foto della vera cometa!

 

 

Clicca sul pulsante qui sotto per aggiungere la voce "cometa" alla Juniorpedia
Philae lascerà Rosetta alle 9:35 ora italiana e la sua discesa verso la cometa durerà sette ore: l'atterraggio è infatti previsto attorno alle 16:30 . Pensate, cari focusini: Rosetta e Philae sono così lontani dalla Terra che i segnali radio che il centro di controllo manda loro, pur viaggiando alla velocità della luce impiegano circa 28 minuti a raggiungerli . Idem per i segnali che la sonda manda sulla Terra.

 

Sette ore di emozione

A causa dell'enorme distanza tra la Terra e il modulo di atterraggio, gli scienziati del centro di controllo di Darmstadt , in Germania, non potranno rimediare a eventuali problemi o guasti che dovessero accadere durante l'atterraggio e dunque, Philae potrà contare solo sulle sue forze di piccolo robot . Per sapere se la missione ha avuto successo dovremo aspettare fino alle 17:00 circa, quando il bip-bip che conferma l'atterraggio morbido sulla cometa 67/P Churyumov-Gerasimenko giungerà a terra .

 

Guardate, nel video qui sotto, l'animazione dell'atterraggio di Philae . Notate lo speciale sistema di ramponi e viti che si impianteranno nella roccia della cometa per impedire alla sonda di essere sbalzata lontano (le scritte sono in inglese ma il video è chiaro ugualmente).  

 

Philae è il nome dell'altra roccia incisa (una stele) che, assieme a Rosetta , ha permesso agli egittologi di decifrare e comprendere l'antica scrittura egizia .  Lo scopo della missione di Rosetta e Philae è scoprire preziose informazioni sulla nascita del nostro pianeta, la Terra . Infatti, le comete come  67/P Churyumov-Gerasimenko, su cui Philae sta per atterrare, risalgono all'epoca della formazione del sistema Solare , più di quattro miliardi e mezzo di anni fa.

 

La curiosità

Il nome alla sonda Philae è stato proposto dalla studentessa italiana Serena Olga Vismara che, nel 2004 quando la missione fu concepita, aveva 15 anni. Con il nome che propose, Philae, vinse il concorso bandito d all'Agenzia spaziale europea (Esa) per battezzare il robottino spaziale.  Siamo sicuri che fosse una focusina pure lei!

Che ne pensate, focusini? Non è un avvenimento meraviglioso? Facciamo tutti il tifo per Philae e Rosetta