Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > Spazio > Pianeti > Sistema Solare: i pianeti terrestri

Sistema Solare: i pianeti terrestri

Stampa

l Sistema Solare è la nostra "casa" celeste: è qui che si trovano la Terra e gli altri pianeti. Conosciamo meglio il nostro angolo di universo e i suoi protagonisti: iniziamo con i pianeti terrestri: Mercurio, Venere, Marte. Oltre alla nostra Terra, ovviamente.

Il Sistema Solare è l'insieme di corpi celesti costituito dal SOLE , la stella che ci riscalda e ci dà luce, dai PIANETI che orbitano, cioè si muovono, intorno ad esso, dai loro satelliti (per esempio, la nostra Luna) e da una miriade di granelli più o meno grandi di roccia e ghiaccio, tra cui alcuni di cui probabilmente avrete già sentito parlare: gli asteroidi e le comete (gigantesche palle di neve ghiacciate, che vediamo brillare nel cielo con una lunga "coda" luminosa).

I pianeti si possono dividere in due grandi gruppi. Quelli più vicini al Sole (o " interni "), più piccoli, più caldi e composti prevalentemente di roccia e metalli, sono detti pianeti terrestri e sono: Mercurio, Venere, Terra e Marte .
Quelli più lontani dal Sole (o " esterni "), grandi e freddi, e composti prevalentemente di gas, sono chiamati pianeti giganti o giganti gassosi e sono: Giove, Saturno, Urano e Nettuno .
Plutone rimane "escluso" da entrambi i gruppi perché non ha le caratteristiche né del primo, né del secondo. Gli esperti lo chiamano un " pianeta nano " perché è addirittura più piccolo della nostra Luna! Però, adesso è diventato una vera star, da quando la sonda spaziale americana New Horizons ha raggiunto Plutone e ha inviato a Terra le prime, bellissime, fotografie !

Ecco elencati, in ordine di distanza dal Sole, i pianeti del Sistema Solare con le loro caratteristiche. Partiamo dai  PIANETI TERRESTRI.

Pianeti terrestri

MERCURIO : è il più vicino al Sole e ha una superficie "butterata", piena di crateri che somiglia a quella della Luna. Si muove molto velocemente nel cielo: un anno su Mercurio dura appena  88 giorni  terrestri. Forse proprio per questo è stato chiamato come il messaggero alato e velocissimo degli dei dell'Olimpo! La sua superficie misura quanto l'Oceano Atlantico, e la Terra potrebbe contenerlo  18 volte . In compenso ha temperature che neanche il più inospitale deserto terrestre potrebbe raggiungere: fino a 450 °C di giorno, e anche -180 °C di notte.

Mercurio
Credits: Ipa-agency

VENERE : se fate bene attenzione, la vedrete brillare come la prima stella della sera, poco dopo il tramonto. È l'oggetto più luminoso nel cielo notturno dopo la Luna, grazie al denso strato di nuvole della sua atmosfera che riflette la luce solare e rende la superficie del pianeta ancora più calda di quella di Mercurio, e l'aria irrespirabile, colma di anidride carbonica. Grande più o meno quanto la Terra, Venere è tenuta d'occhio da una piccola navicella spaziale senza equipaggio, la sonda europea Venus Express , che osserva il pianeta dal 2006.

Fotografia di Venere scattata dalla Nasa
Credits: Ipa-agency

TERRA : tra tutti i pianeti finora conosciuti, è l'unica che si sa con certezza poter ospitare la vita. Questo anche grazie agli oceani  che coprono sette decimi della sua superficie, rendendola molto simile, da lontano, a una gigantesca biglia blu. La sua atmosfera è ricca di  ossigeno  da respirare, e il fatto di trovarsi alla giusta distanza dal Sole (è il terzo pianeta da esso) rende la sua temperatura ottimale.
Anche se non ce ne accorgiamo, la Terra ruota intorno a se stessa come una trottola, offrendo al Sole ogni volta metà della sua superficie - da qui  il giorno e la notte  - e contemporaneamente orbita intorno al Sole: per completare un'orbita (una traiettoria completa) impiega 365 giorni, un anno . La lieve inclinazione del suo  asse , la linea immaginaria che unisce il Polo Nord al Polo Sud, garantisce l'alternarsi delle  stagioni . Quando il Polo Nord è diretto verso il Sole, è estate nei paesi dell'emisfero nord, e viceversa. Anche la sua fedele "compare", la  Luna , fa naturalmente parte del Sistema Solare.

La Terra
Credits: Ipa-agency

 

MARTE : i minerali ferrosi che lo compongono gli donano un bel colore rossastro. Per questo lo sentirete spesso chiamare " Pianeta Rosso ". Un tempo doveva ospitare l'acqua, come testimoniano i profondi canali visibili sulla sua superficie, ma oggi è un luogo arido, deserto e inospitale, con temperature fino a 254 °C, un'atmosfera a base di anidride carbonica e violente  tempeste di sabbia  sollevate dai venti.
A causa della sua vicinanza alla Terra (si fa per dire: per raggiungerlo occorrono mesi) l'uomo sta progettando di raggiungerlo con  future missioni  e addirittura di fermarcisi in pianta stabile. Ma per ora il suo abitante più famoso è il rover della Nasa  Curiosity , un robottino che dal 2012 gira per Marte studiandone il suolo e inviandoci meravigliosi scorci del suo panorama.

Marte, il Pianeta Rosso
Credits: Ipa-agency

Oltre ai pianeti terrestri che ti abbiamo presentato qui sopra, nel Sistema Solare esistono anche quattro pianeti gassosi : scoprili con noi!
Altri articoli che forse potrebbero interessarti: Il Sistema Solare si muove?