Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > Spazio > Pianeti > ExoMars | Marte è stata raggiunta. E domani… ci si atterra!

ExoMars | Marte è stata raggiunta. E domani… ci si atterra!

Stampa

La sonda dell'Esa, European Space Agency, è arrivata nell'orbita di Marte e sta per inviare il proprio lander ad impattare sul Pianeta Rosso!

Dopo sette mesi di viaggi la missione ExoMars è ormai alle battute finali.

 

Il 16 ottobre 2016 il modulo principale della sonda lanciata dall'Esa Europea e dalla russa Roscosmos con un grosso contributo dell'Italia, ha raggiunto l'orbita del Pianeta rosso e mercoledì 19 ottobre, il lander (è il veicolo di atterraggio su un pianeta) Schiaparelli tenterà di raggiungere la superficie marziana.

La preparazione all'atterraggio (o si dovrebbe dire "ammartaggio?") si è compiuta con il distacco del lander che porta il nome dello scienziato italiano che per primo creò una mappa di Marte, dall'orbiter TGO (Trace Gas Orbiter), che a differenza di Schiaparelli resterà a gravitare intorno al pianeta per analizzarne l'atmosfera, realizzare foto satellitari e fare da ponte radio tra la Terra e le strumentazioni in missione.

La fase di discesa

Mercoledì 19 ottobre poi, il lander Schiaparelli comincerà la sua discesa, raggiungendo velocità di 21.000 km/h e toccando temperature elevatissime, che metteranno a dura prova gli scudi termici a protezione della delicata tecnologia di bordo.

 

A 11 km dal suolo, ecco allora che si aprirà il paracadute made in Italy (così come gran parte della strumentazione) per portare a velocità più ridotta ("solo" 250 km/h) il veicolo 1.200 metri d'altezza, quando Schiaparelli si libererà di scudi e paracaduti per tentare di atterrare con i retrorazzi inseriti.

 

Una volta toccato il suolo, il lander manderà l'atteso segnale alla stazione Esa sulla Terra e comincerà la sua missione primaria: studiare e scandagliare Marte in preparazione dell'invio un nuovo rover europeo previsto per il 2020!

 

La missione è un grosso successo dell'ASI (Agenzia Spaziale Italiana), la quale ha fornito tecnologie e competenze fondamentali per il buon esito dell'intera operazione.

 

FONTE: www.esa.int