Perché a bordo della Stazione Spaziale si fluttua? Astrosamantha corregge un testo scolastico!

 Stampa
samantha-cristoforetti-stazione-spaziale-astronauti
Ipa-agency

Samantha Cristoforetti ha "bacchettato" un libro per le scuole superiori colpevole di aver dato una spiegazione sbagliata all'apparente assenza di gravità all'interno della Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Leggi cosa è successo e scopri il vero motivo dietro il "galleggiamento" degli astronauti!

Voleva essere il tributo di una mamma alla nostra Samantha Cristoforetti, ma il tweet in cui si mostrava la foto di un libro scolastico ritraente Astrosamantha fluttuare nella Stazione Spaziale Internazionale ha innescato la reazione dell'astronauta, sconcertata per il grossolano errore riportato nella didascalia.

 

«Una grandissime sciocchezza- il commentato - ma davvero si tratta di un testo scolastico?»

 

L'immagine viene infatti da un libro destinato agli studenti del primo anno delle superiori in cui si afferma che gli astronauti in orbita sull'ISS galleggerebbero a causa della lontananza dalla superficie terrestre, la quale ridurrebbe di molto l'intensità dell'attrazione gravitazionale.

 

 

 

cristoforetti-twitter-errore
Il tweet di Astrosamantha in cui bacchetta la didascalia sbagliata del libro di testo | Twitter/ Samantha Cristoforetti

In realtà, come spiega nei post successivi la stessa Cristoforetti, l'attrazione gravitazionale a bordo dell'ISS è di circa il 90% di quella sulla superficie terrestre. Non una grande differenza.

 

La vera ragione dietro i copri "fluttuanti" è un'altra.

Quale?

La Stazione Spaziale Internazionale è in realtà un corpo in caduta costante che però non tocca mai il suolo perché questo,  visto che la Terra è tonda, curva alla stessa velocità.

Ecco dunque perché la Stazione Spaziale riesce ad orbitare a più di 27.000 km/h intorno al nostro pianeta!

 

Nel link proposto da Samantha come spiegazione si utilizza l'esempio dell'ascensore: se poniamo un oggetto su una bilancia a molla dentro ad un ascensore in discesa, la bilancia indicherà un peso inferiore poiché l’accelerazione si sottrae alla gravità e «l’oggetto sembrerà più leggero». 

 

Se poi l'ascensore fosse in caduta libera (come si vede in qualche film d'azione), il corpo verrebbe scagliato lontano dal pavimento. Ecco, nella ISS, accade più o meno lo stesso fenomeno.

 

 

23 Novembre 2017
COMMENTI
Ci sono 1 commenti
24 Novembre 2017 17:53
la stazione spaziale internazionale orbita ad una velocità media di 27000 km/h e non solo di 27km/h.... sarebbe troppo poco :).... correggete per non confondere le idee ai juniors
Manuel1011
Per poter aggiungere un commento fai login oppure registrati!

ULTIME NEWS
Cosa vuol dire gelicìdio?
11 Dicembre 2017 
Condividi
Arriva la super Luna!
01 Dicembre 2017 
Condividi
SEGUICI        
ABBONATI
© 2016 Mondadori Scienza Spa | P.IVA 09440000157 | Capitale Sociale : € 2.600.000 i.v.