Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > Spazio > Lottie, la bambola astronoma, conquista lo spazio!

Lottie, la bambola astronoma, conquista lo spazio!

Stampa

Ideata da una giovanissima appassionata di astronomia, Lottie è il primo giocattolo per bambine ad aver passato diversi mesi tra le stelle!

Quanti bambini giocano con i propri pupazzi immaginando epiche avventure tra stelle e pianeti? Bhe, una bambola nello spazio ci è andata veramente e la sua ideatrice, una bambina di appena sei anni, ha visto così realizzare il suo più grande sogno!

Lottie, la bambola spaziale

La storia della bambola Lottie inizia quando la piccola Abigal si è immaginata insieme alla madre un giocattolo che potesse dare corpo alla sua più grande passione: l'astronomia.

 

Convinta della bontà dell'idea, la mamma di Abigal ha quindi contatto alcuni produttori di giocattoli per rendere reale il desiderio della figlia e la Arklu, l'azienda irlandese che ha fatto suo il progetto, è stata così entusiasta di produrre un toy girl per avvicinare le bambine alla scienza che ha coinvolto nell'iniziativa persino l'Agenzia Spaziale Europea (ESA).

 

È nata così Lottie Stargazer (cioè "astronoma"), un'intraprendente bambola dai capelli rossi che, oltre ad un look decisamente fashion, può avvalersi di un telescopio e di un tripode da osservazione (ovviamente in scala) per poter scrutare la volta celeste.

Esa
Ma non è finita qui!

Una volta ultimati tutti i dettagli di produzione, l'astronauta britannico Tim Peake ha portato con sé Lottie sulla Stazione Spaziale Internazionale, dove da dicembre 2015 ad agosto 2016 è stata la mascotte dell'intero team scientifico in orbita.

 

Anche se non è il primo giocattolo in assoluto ad aver guardato la Terra dall'alto (già un Superman di plastica si era "tuffato" ai limiti della stratosfera), Lottie è però la prima bambola moderna ad aver fluttuato in assenza di gravità.

 

Ora il successo di Lottie sembra non avere fine, tanto che è stata anche candidata al premio "Bambola dell'anno" insieme ai colossi Barbie e delle principesse Disney, ma la soddisfazione più grande  stato sicuramente aver trasformato in realtà il sogno di una piccola appassionata di scienza!