Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > Spazio > La Cina è in cerca di alieni: ecco FAST, il telescopio più grande del mondo

La Cina è in cerca di alieni: ecco FAST, il telescopio più grande del mondo

Stampa

L'immenso telescopio è l'asso nella manica dei cinesi per recuperare terreno nella corsa alla scoperta dell'Universo. Grosso come 30 campi da calcio, potrà captare onde e segnali dallo spazio più profondo. Per la sua costruzione sono stati trasferiti villaggi interi e si è persino spianata una montagna!

Il più grande occhio della Terra puntato verso lo spazio è a mandorla!

Si chiama Five-hundred-meter Aperture Spherical Telescope, o più semplicemente FAST, ed è l'ultimo 'mostro' tecnologico costruito dalla Cina per raggiungere gli Stati Uniti sul podio delle superpotenze scientifiche mondiali.

Il Dragone punta alle stelle!

Con FAST infatti, l'ambizioso Governo cinese ha dotato la ricerca nazionale di uno strumento senza eguali per captare le onde radio provenienti da stelle e galassie remote e, perché no, eventuali segnali trasmessi da forme di vita extraterrestri.

Con i suoi 500 metri di diametro, FAST presenta una superficie pari a quella di 30 campi da calcio ricoperta da 4.450 specchi ultra-sensibili in grado di percepire anche le minime variazioni di frequenza in arrivo dallo spazio profondo. Questo rende il colossale telescopio situato nella provincia di Guizhou lo strumento più adatto per dare la caccia ai possibili alieni in giro per l'Universo!

Reuters.com

Con FAST la Cina vuole rilanciare le proprie ambizioni in campo scientifico e se ancora mancano scienziati e progetti per rincorrere le potenze europee e statunitensi, di certo la nazione del dragone può contare su una grande disponibilità economica ed un Governo che non si fa certo intimorire dalle difficoltà: per costruire il telescopio infatti, si è spianata una piccola montagna e, poiché la piena efficenza della struttura richiede un silenzio radio nel raggio di 5 chilometri, non si è esitato a spostare da un'altra parte le quasi 10.000 persone che vivevano in quella zona!

FONTE: National Astronomical Observatories of China