A caccia di stelle cadenti! Scopriamo le Perseidi

 Stampa
stelle_02

Il 10 agosto è San Lorenzo, la notte delle stelle cadenti: fissiamo il cielo notturno cercando di scovarne il maggior numero. Sapete che questo fenomeno, che si chiama delle Perseidi, comincia già alla fine di luglio? E sapete perché accade? 

Il 10 agosto è San Lorenzo , da sempre chiamata  la notte delle stelle cadenti . Tutti gli anni ci ritroviamo a fissare il cielo notturno cercando di scovarne il maggior numero per esprimere e vedere realizzati i nostri desideri più segreti. Sarebbe bello se fosse davvero così!  Questo evento ricco di magia, in realtà è un fenomeno naturale tutto da scoprire ed è comunemente noto come Perseidi.

 

La cosa interessante è che la notte delle stelle cadenti non è affatto una sola e non accade il 10 di agosto. La pioggia di Perseidi comincia infatti verso la fine di luglio e termina oltre il 20 agosto: prepariamoci per tempo a gustarci questo bellissimo evento!


Sfatiamo un mito

 

C'è un mito da sfatare: le stelle cadenti non sono stelle. Sono meteoriti che entrano nell'atmosfera attratte dalla forza di gravità della Terra. Cadono a una velocità pazzesca, che arriva fino a 59 chilometri al secondo  o, se preferite, 210mila km all'ora!  Al contatto con l'atmosfera terrestre i meteoriti si infiammano, lasciando una scia di fuoco dietro di sé: per questa ragione sembrano stelle... cadenti. Per fortuna l'atmosfera terrestre fa bruciare completamente questi corpi prima che tocchino il suolo, altrimenti la Terra potrebbe essere tutta bucherellata come la Luna (che, non avendo atmosfera, non pone nessuna resistenza ai meteoriti che ne colpiscono la superficie ).


Questi meteoriti sono uno sciame di particelle solide rilasciate dalla cometa Swift-Tuttle, che ha un nucleo di circa 10 km e passa in prossimità della Terra ogni 133 anni. Questo sciame meteorico viene chiamato delle  Perseidi perché il punto nel cielo da cui sembra provenire si trova precisamente all'interno della costellazione di Perseo

Come cercare le meteore

Per cercare le meteore utilizzate la mappa qui sotto. Il tondino bianco è il radiante, cioè il punto dal quale apparentemente provengono le stelle cadenti.  Se avete difficoltà a trovare la costellazione di Perseo , cercate prima la caratteristica e più facilmente visibile " W "  piegata della costellazione di Cassiopea, la sua vicina di cielo. E da lì muovete lo sguardo verso il basso per fino a incrociare Perseo.
 

Tutti pensiamo che la notte delle stelle cadenti sia una sola: invece no.  La pioggia di meteore delle Perseidi comincia già verso la fine di luglio e termina oltre il 20 agosto:  in questi giorni il numero di meteore è di circa 10 l'ora. Durante  il picco (che accade verso il 12 agosto)  si possono scorgere fino a un  centinaio di stelle cadenti l'ora.

Le  Perseidi  sono chiamate anche Lacrime di San Lorenzo  perché, nei secoli scorsi, il momento di picco era collocato il 10 agosto, ossia nel giorno di San Lorenzo. Oggi, invece, il picco si è spostato in avanti di circa due giorni.

 
Che aspettate a osservare il cielo notturno in cerca delle Perseidi? Cercate un posto il più possibile  lontano dalle luci della città.  La caccia è aperta fino al 20 agosto: avete abbastanza desideri da esprimere?

 

04 Agosto 2016 | Aggiornato il 10 Agosto 2017
Non ci sono ancora commenti!
Per poter aggiungere un commento fai login oppure registrati!

ULTIME NEWS
Perché il cielo è blu?
17 Agosto 2017 
Condividi