Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > Spazio > 1 settembre | Un asteroide “sfiorerà” la Terra!

1 settembre | Un asteroide “sfiorerà” la Terra!

Stampa

Si chiama  3122 Florence ed è l'asteroide che domani, primo settembre 2017, "sfiorerà" la Terra. Passerà a circa 7 milioni di chilometri da noi e, poiché si tratta di spazio, è una distanza piccolissima. Ma tranquilli, la Nasa ci rassicura: non ci sarà alcun rischio per noi. Però leggi tutto lo stesso!

Vicino, vicinissimo! Ma per fortuna non pericoloso. Tutti con il naso all'insù  a settembre, per il passaggio più ravvicinato di un asteroide dal 1890. E resterà un primato fino al 2500.

 

Ad avvicinarsi così tanto alla Terra sarà l'asteroide 3122 Florence, che con i suoi 4,4 chilometri di diametro, il primo di settembre passerà "vicino, vicino" che più vicino non si può (o forse si può, ma è meglio che non lo faccia). Ben a 7 milioni di chilometri dal nostro pianeta. Tranquilli. Vista la distanza la Nasa ci rassicura: non ci sono rischi per la Terra.

 

Pixabay

Florence sarà però ben visibile nei nostri cieli da fine agosto a inizio settembre anche con piccoli telescopi e per diverse notti.  L'asteroide attraverserà le costellazioni del Capricorno, Acquario, Delfino e Pesci australi. 

 

Questo incontro particolarmente ravvicinato sarà utili agli scienziati: "Florence è il più grande asteroide a passare così vicino al nostro pianeta, da quando è iniziato il programma Nasa per rilevare questo tipo di oggetti" commenta Paul Chodas, direttore del Centro per lo studio dei Near-Earth Object (CNEOS) della Nasa al Jet Propulsion Laboratory di Pasadena.

 

La scoperta nel 1981

Questo asteroide è stato scoperto anni fa! Ben nel 1981, da Schelte "Bobby" Bus in un osservatorio australiano. Florence è stato chiamato così in onore di 

Florence Nightingale, la fondatrice dell'infermieristica moderna.

 

Non è finita qui. Ad ottobre un altro asteroide passerà vicino. Molto vicino. Di preciso il 12 ottobre. L'orbita terrestre verrà sfiorata da 2012 TC4, un asteroide dal diametro di 15-30 metri che si troverà a passare ad appena 44.000 km dal nostro pianeta, solo 8 km più distante rispetto un normale satellite geostazionario. Ingombrante, ma anche in questo caso potremo dormire sogni tranquilli. :-)

 

Per scoprire delle curiosità in più su Florence, gli approfondimenti sul sito della Nasa (IN INGLESE)

ULTIME NEWS