Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > Solstizio d’estate: tutte le curiosità sul 21 giugno!

Solstizio d’estate: tutte le curiosità sul 21 giugno!

Stampa

Lo sapevi che il 21 giugno è la giornata con più ore di luce dell'anno? Probabilmente sì, ma ci sono tante altre curiosità di cui forse sei all'oscuro. Da Stonehenge a San Giovanni, scoprile tutte con Focus Junior!

Il solstizio d'estate è il giorno in cui il Sole raggiunge il punto di declinazione massima lungo l'ellittica, cioè il percorso apparente (in realtà è la Terra a muoversi) che la stella compie all'interno della sfera celeste.
Detta semplicemente, il 21 giugno il Sole raggiunge il punto di altezza massima nel cielo, dando così origine alla giornata più lunga dell'anno.


Ma questa giornata è una miniera di fatti e curiosità interessanti!



Eccone qualcuna...

È una data fissa? Quasi...




Il solstizio si ritarda di circa 6 ore ogni anno a causa della cosiddetta "precessione degli equinozi", ossia lo spostamento dell’asse attorno al quale la Terra compie la rotazione giornaliera. Tutto però si azzera ogni quattro anni con l'anno bisestile (quando c'è il 29 febbraio!): questo è un sistema escogitato a tavolino per evitare lo slittamento delle stagioni sul calendario.

Ciò significa che il solstizio d'estate rimane sempre il 21 giugno, a parte qualche rara eccezione, quando cade il 20.

Luce e Ramadan




Il Ramadan è il mese di digiuno islamico. Il calendario dei musulmani però non è fisso come il nostro e quindi tale importantissima ricorrenza slitta di anno in anno.

Nel 2017, ad esempio, il Ramadan coincideva con il solstizio d'estate.
Cià è stato un bel problema per qualcuno, visto che i musulmani durante questo mese possono mangiare e bere solo quando cala il sole: peccato che in alcuni Paesi del Nord Europa il Sole cali dopo 17, 18 o anche 22 ore di luce!

Quest'anno invece il Ramadan finisce il 15 giugno.

Stonehenge, il luogo mistico del solstizio




Il complesso neolitico di Stonehenge è uno dei posti più mistici del pianeta e anche se molti aspetti sono ancora avvolti nel mistero (era un tempo druidico? Era un osservatorio astronomico?), quello che è certo che la disposizione dei megaliti che compongono il sito segue un preciso schema improntato sul movimento degli astri.
Durante il solstizio d'estate infatti, un fascio di luce attraversa un portale e colpisce esattamente la Heel Stone, l'altare di pietra al centro del complesso.

Un giorno "magico"




Durante l'antichità, il solstizio era ritenuto da molte civiltà un momento di grande connessione con l'elemento divino, poiché si pensava che la grande quantità di Luce fosse una diretta manifestazione degli dei. Non è un caso che il Cristianesimo abbia dedicato questo giorno alla natività di Giovanni Battista, il predicatore che battezzò Gesù.

Un'occasione...Da erboristi




Si dice che il periodo tra il 21 e il 24 giugno sia quello migliore per cogliere piante officinali (cioè che vengono usate a scopi farmaceutici) come la melissa o l'iperico, detta anche, guarda caso, "erba di San Giovanni".