Donna Moderna
Sponsorizzato da Mulino Bianco

Scienza a tavola: alla scoperta del caffè

Stampa

Profumato, amato e diffuso in ogni Paese: ecco sua maestà il caffè!

Mamma, papà, posso bere il caffè? Forse anche tu lo hai chiesto (o vorresti chiederlo) ai tuoi genitori, impaziente di assaporare la bevanda più consumata al mondo. Ma lo sai che dalla pianta alla tazzina la strada del caffè è lunghissima? Scoprila qui, insieme a tante curiosità. Buon viaggio!

UNA PIANTA TROPICALE

Il caffè è una pianta, la Coffea, che cresce ovunque, allo stato selvatico, sui rilievi dell’Africa dal Madagascar alla Sierra Leone, dal Congo all’Etiopia. E non solo: la pianta del caffè è di casa nel mondo lungo tutta la fascia tropicale a nord e a sud dell’equatore, praticamente fra il tropico del Cancro e del Capricorno. I maggiori coltivatori di caffè sono in Etiopia, Guatemala, Honduras, Colombia, Brasile e India. Da questi Paesi, dunque, il caffè fa un lungo viaggio a bordo delle navi per arrivare in tutto il mondo e poi nelle nostre tazzine.

LE CAPRE ETIOPI: CHE BUONGUSTAIE!

La leggenda racconta che sono state le capre del pastore Kaldi (vissuto in Etiopia nel VI o nel VII secolo) a scoprire le virtù stimolanti del caffè. Infatti Kaldi si accorse che, dopo aver mangiato quelle bacche, le sue capre erano insolitamente vispe ed euforiche! Per questo l’altopiano etiope è considerato la culla del caffè.

SEMPREVERDE

La pianta del caffè è un arbusto sempreverde. Ha foglie allungate, di colore verde scuro e simili a quelle dell’alloro. I fiori sono piccoli e bianchi e hanno un profumo intenso, mentre i frutti maturi sono
delle bacche rosse che assomigliano alle ciliegie. Da loro viene estratto il seme: è lui il chicco di caffè!

LA STRANA LAVORAZIONE DEL CAFFÈ PIÙ PREGIATO

Uno dei caffè più pregiati e più costosi Sl mondo si ricava... dalla cacca dello zibetto delle palme.

Hai letto bene! Questo animaletto, che vive in Asia Sudorientale, è particolarmente goloso delle bacche di caffè, che sgranocchia direttamente dalla pianta. Ma siccome non le digerisce completamente, quel che resta viene espulso con le feci e quindi raccolto, essiccato e lavorato per produrre l’eccellente caffè qualità kopi luwak.

IL TERZETTO PIÙ FAMOSO AL MONDO

Che cos’hanno in comune il caffè, il tè e la Coca-Cola? Sono le bevande più popolari al mondo. Sapore e aroma sono ovviamente diversi, ma tutte e tre contengono caffeina. La caffeina è una sostanza stimolante (riduce la sonnolenza!) e presente naturalmente:

  • Nei chicchi di caffè
  • Nelle foglie di
  • Nella noce di cola

UNA TAZZINA... TRA LE STELLE

Alle 14:44 di domenica 3 maggio 2015 Samantha Cristoforetti ha assaporato il primo caffè espresso extraterrestre della Storia, sorseggiandolo da una tazzina spaziale chiamata “pouch”! Nel corso della sua missione a bordo della Stazione spaziale internazionale (ISS), AstroSamantha ha installato e messo in funzione ISSpresso, una macchina inventata per preparare il caffè anche senza gravità, nello spazio a 400 chilometri di distanza dalla Terra.

L'ORIGINE DELLA PAROLA

Il caffè viene chiamato con nomi molto simili nelle varie lingue del mondo. Per gli inglesi è il coffee, per il francese è il café, per i tedeschi il kaffee e per gli olandesi è il koffie. Tutti questi termini derivano dalla parola turca kahveh, poiché tra il XV e il XVI fu l'Impero Ottomano a far conoscere la gustosa bevanda che divenne rapidamente di moda anche nei salotti degli europei più ricchi e chic. Lo stesso turco però aveva preso in prestito la parola dall'arabo qahwa.