Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > Quanto è grande l’arcobaleno?

Quanto è grande l’arcobaleno?

Stampa

Quanto è grande l'arcobaleno? È possibile misurarlo? E raggiungerlo? Te lo dice Focus Junior!

Dopo il caldone degli ultimi giorni in molte regioni d'Italia si stanno scatenando i classici temporali estivi. Temporali che, se non avvengono di notte, possono lasciare dietro di sé il più classico e affascinante dei fenomeni: l'arcobaleno! Chi non è mai rimasto incantato di fronte alla vista di un arcobaleno? Purtroppo non è un fenomeno molto comune ma, se siamo fortunati, dopo un acquazzone nel cielo si forma uno splendido arco di sette colori che lascia a bocca aperta.

Lo sapevate che l'arcobaleno è stato da sempre oggetto di studi e di misteri sin dall'antichità? Nonostante il fenomeno sia piuttosto semplice sono stati impiegati numerosi strumenti matematici per poter avere una spiegazione completa. Per esempio per sapere se l'arcobaleno ha una lunghezza o una larghezza oppure quanto è grande.

 

Come nasce un arcobaleno

L'arcobaleno si crea quando, dopo la pioggia, la luce del sole riflette e colpisce le goccioline d'acqua ancora sospese nell'atmosfera. Non è possibile, tuttavia, misurarlo perché  la sua grandezza dipende dalla posizione di chi osserva  e anche da fattori ottici. Avete mai provato a cambiare la vostra posizione mentre osservate un arcobaleno?
Se dovesse capitarvi di vederne uno, provateci: noterete che  la grandezza dell'arcobaleno non rimane fissa, ma cambia secondo quanto vi muovete . Ma non finisce qui. Se provate a camminare verso di lui, prima sembrerà più lontano e poi a un certo punto scomparirà del tutto.
Una curiosità?  Quando il sole è basso riusciamo a vedere un arcobaleno molto grande e quando il sole è all'orizzonte lo possiamo vedere interamente!

ULTIME NEWS