Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > Notizia shock | La carne rossa fa ammalare. È vero?

Notizia shock | La carne rossa fa ammalare. È vero?

Stampa

Da ieri non si parla d'altro: alcuni tipi di carne insaccata (per esempio i salumi o i wurstel) e la carne rossa sono cancerogeni, ossia possono portare al cancro. È vero? È falso? Scopriamolo senza allarmismi.

La notizia è su tutti i giornali e la tv ne parla in continuazione : l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha accertato che la carne rossa e alcuni tipi di carne lavorata (per esempio le salsicce e i salumi) sono cancerogeni , ossia possono portare al cancro. Vediamo come stanno le cose veramente .
Per prima cosa diciamo che si sapeva da tempo che gli insaccati (salame, wurstel, salsicce) e la carne rossa (quella non di pollo o di tacchino, per intenderci) fossero potenzialmente pericolosi .  Il nuovo studio, però, frutto di oltre 800 verifiche in tutto il mondo, porta certezza e dice che  gli insaccati sono sicuramente cancerogeni. La carne rossa, invece, lo è probabilmente , specialmente se contiene conservanti o è stata trattata con processi tipo salatura, affumicatura e cotta alla brace.
Messa così sembra  una notizia preoccupante , ma dobbiamo chiarire una cosa fondamentale: lo studio dice che  mangiando tutti i giorni 50 grammi di insaccati per tutta la vita  aumentano le possibilità di sviluppare un tumore.  Aumento delle possibilità non vuol dire certezza

 

Il fumo è molto più pericoloso

Secondo le statistiche,  nel mondo ci sono circa 34 mila morti all'anno associabili al consumo eccessivo di insaccati o di carne rossa . Contro il milione di morti causati dalle sigarette e i 600 mila morti causati dall'eccesso di alcol .

 

Perché la carne rossa e quella insaccata possono essere cancerogene?

Questa è una domanda alla quale gli scienziati non sanno ancora rispondere con certezza . Secondo alcuni dipende dal fatto che questa carne rovina le pareti dell' intestino . Quindi, dovendole riparare, il nostro organismo genera nuove cellule che a volte sono imperfette e perciò cancerogene. Secondo altri studi, invece, dipende dai conservanti usati in questo tipo di carni, oppure dal ferro o da certi tipi di batteri , entrambi presenti nella carne rossa.

 

Dobbiamo diventare vegetariani?

No, naturalmente. Essere vegetariani (ossia nutrirsi solo di prodotti di origine vegetale) oppure no è una scelta personale . Dobbiamo però seguire una dieta equilibrata e varia che alterni la carne rossa al pesce, alle verdure e ai legumi e alla carne bianca . La carne rossa contiene vitamine (in particolare la B12, fondamentale per produrre i globuli rossi del sangue), zinco (ci protegge da molte malattie), ferro (evita l'anemia e fa in modo di mantenerci tonici e non continuamente stanchi). Inoltre la carne rossa è molto nutriente ed energetica , dunque deve continuare a restare sulla nostra tavola almeno una volta alla settimana. Senza preoccupazioni.