Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > Ambiente > Perché i fiori profumano?

Perché i fiori profumano?

Stampa
Perché i fiori profumano?

Il profumo dei fiori è uno dei più bei regali della natura. Ma tu sai perché i fiori profumano? Scopriamolo insieme!

Ah, il profumo dei fiori! Una fragranza naturale che ci riempie le narici e ha ispirato generazioni di poeti e innamorati dall'animo sensibile.

Ok, ma perché profumano?

La risposta è molto meno poetica di quanto si pensi: i fiori emanano un buon profumo...Per sopravvivere come specie!

Il profumo infatti serve ad attirare gli impollinatori  - api, farfalle, uccelli e persino qualche pipistrello - i quali poi, spostandosi di pianta in pianta, trasportano il polline e garantiscono la nascita di nuovi vegetali odorosi!

I "trucchi" di Madre Natura

I fiori infatti, non potendo muoversi, si sono evoluti con diversi stratagemmi per attrarre animali utili al loro fine riproduttivo: colori sgargianti, forme strane e, appunto, profumi intensi.

Un'ape operosa impollina un fiore
Credits: Ipa-agency

Per loro il profumo è come un linguaggio: quando sono pronti per essere impollinati, profumano per avvisare gli impollinatori; dopo l’impollinazione, invece, smettono di profumare.

Non a caso i fiori impollinati attraverso il vento non profumano: non hanno bisogno di strategie d’adescamento!

L'inquinamento è nemico di questo processo...

Peccato che lo smog alteri questo prezioso meccanismo, mandando in tilt tutto il ciclo dell’impollinazione: aromi floreali che si sentirebbero a 2.000 metri, in un luogo inquinato si percepiscono solo a poche centinaia di metri!