Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > Natura > Il primo fiore del mondo è sbocciato 140 milioni di anni fa

Il primo fiore del mondo è sbocciato 140 milioni di anni fa

Stampa
Il primo fiore del mondo è sbocciato 140 milioni di anni fa
Pixabay

Il primo fiore del mondo, secondo uno studio dei ricercatori dell'Università di Paris Sud, potrebbe assomigliare a una magnolia o a una ninfea. Ma gli scienziati hanno spiegato che non si avvicina a nessuna specie che esiste attualmente in natura e che risale a 140 milioni di anni fa. 

Il primo fiore del mondo è sbocciato in un sottobosco umido e ombreggiato, esattamente 140 milioni di anni fa. Non ci sono spiegazioni certe legate alla sua prima comparsa sulla terra, tanto che lo scienziato Charles Darwin lo definì un mistero "abominevole".

Il primo fiore del mondo potrebbe assomigliare a una magnolia o a una ninfea

 

Oggi però il suo aspetto è stato ricostruito dai ricercatori dell'Università di Paris Sud e lo studio relativo è stato pubblicato su Nature Communications. Potrebbe sembrare, a primo impatto visivo, una magnolia o una ninfea. Ma gli scienziati hanno spiegato che in realtà non si avvicina a nessuna specie che esiste oggi in natura. 

 

Antonella Canini, direttrice del Dipartimento di Botanica all'Università di Tor Vergata, ha dichiarato: "Agli studenti spieghiamo che il fiore più ancestrale è la magnolia. Questa ricostruzione in effetti gli assomiglia. Al di là delle differenze con le specie attuali, questo fiore aveva già un aspetto adatto ad attrarre gli impollinatori, che sulla sua scia si sarebbero diffusi sulla terra".

 

A partire da 140 milioni di anni fa fiori e piante (produttrici di fiori) hanno vissuto un'evoluzione rapida, soppiantando le "gimnosperme", di cui si nutrivano i dinosauri 65 milioni di anni fa. Oggi le "angiosperme" (piante che producono fiori) rappresentano il 50% del mondo vegetale, con 300 mila specie.

 

GUARDA ANCHE LA GALLERIA FOTOGRAFICA:

 

Le caratteristiche del primo fiore del mondo secondo i ricercatori francesi

 

I ricercatori francesi, per identificare l'aspetto del primo fiore, hanno analizzato per sei anni 14 mila tratti di quasi 800 specie, ponendoli nell'albero genealogico delle angiosperme. Alla fine, sono riusciti a capire che il colore dei petali non era per forza bianco, che l'altezza del fiore non arrivava a un centimetro e che sbocciava su un albero o su un cespuglio. Probabilmente gli organi riproduttivi maschili e femminili crescevano fusi e i petali erano collocati non a spirale, ma a corone concentriche ed erano riuniti a gruppi di tre.

 

"Nessun fiore di oggi ha la stessa combinazione di caratteri", hanno detto gli scienziati. Comunque, "l'origine del fiore resta uno dei più difficili e più importanti temi irrisolti dell'evoluzione".

 

Fonti: Nature Communications, Repubblica

 

GUARDA ANCHE LA GALLERIA FOTOGRAFICA:

 

Vuoi saperne di più? Leggi gli approfondimenti del magazine sui fiori 

ULTIME NEWS