Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > Natura > Lo sapevi che | È davvero così grave se una specie animale o vegetale si estingue?

Lo sapevi che | È davvero così grave se una specie animale o vegetale si estingue?

Stampa

Ogni anno gli scienziati scoprono nuove specie enimali o vegetali. Che problema c'è, allora, se ogni tanto qualche specie vivente si estingue? Il problema c'è e spesso è anche grande. Ecco perché

Gli scienziati hanno finora catalogato circa un milione e 800 mila specie tra animali e vegetali, e si stima che la Terra possa ospitarne fino a 100 milioni. Di fronte a questa abbondanza, l’estinzione di una sola o di poche specie potrebbe sembrare irrilevante.

 

Tuttavia, ciascuna specie svolge un ruolo preciso nel proprio ambiente e contribuisce a mantenerlo sano. Le piante, per esempio, usano l’energia del sole per produrre sostanza organica di cui si nutrono gli erbivori, che a loro volta costituiscono le prede dei carnivori e così via.

 

All’interno di questo schema generale, alcune specie hanno funzioni molto specifiche. Così, i predatori (leoni, lupi, squali) hanno un ruolo fondamentale nel contenimento del numero di esemplari delle specie di cui si nutrono. I grandi predatori africani, per esempio, contribuiscono a mantenere costante il numero degli erbivori impedendo a questi ultimi di impoverire eccessivamente la vegetazione.

Quando una specie si estingue questo delicato equilibrio si rompe e le conseguenze possono essere devastanti. Non sempre, infatti, l’ecosistema trova una nuova stabilità. Se l'estinzione riguarda una specie importante, il cui ruolo è centrale nella catena alimentare, non è più possibile ricostituire l’equilibrio.