Perché alcuni cibi ci piacciono e altri no?

 Stampa
disgusto_alimenti

"Bleah!" Quante volte ti è capitato di rifiutare un cibo che non ti piace o di intavolare una battaglia... all'ultimo boccone con la mamma perché non volevi proprio mangiarlo? Scopriamo perché alcuni cibi ci piacciono tantissimo e altri, invece, non riusciamo proprio a mandarli giù!

Il gusto è un fatto molto personale e dipende molto da quello che ci hanno fatto mangiare quando eravamo piccoli: più la dieta era varia più,d a adulti, si apprezzano sapori diversi.

L'educazione al gusto è un tipo di educazione che inizia fin dai primi mesi di vita perché il latte materno cambia di gusto seconda ciò che ha mangiato la mamma.

torta-di-compleanno
Slurp!

È anche vero, però, che cibi come i dolci, il cioccolato e le patatine piacciono a quasi tutti i ragazzi (anche se non sono i cibi più sani). Che invece odiano fieramente verdure quali broccoli, melanzane e finocchi. Secondo alcune teorie, ciò avviene perché nel corso dell'evoluzione abbiamo imparato ad apprezzare i cibi più calorici e nutrienti e a diffidare da quelli dall'odore penetrante.

17 Maggio 2017
Non ci sono ancora commenti!
Per poter aggiungere un commento fai login oppure registrati!

SEGUICI        
ABBONATI
© 2016 Mondadori Scienza Spa | P.IVA 09440000157 | Capitale Sociale : € 2.600.000 i.v.