Che cosa è il sonno? A che cosa serve?

 Stampa
nannagatto
pixabay

La sapevi che ci sono due tipi fondamentali di sonno? E che dormire è necessario, per il fisico ma anche per la mente? Scopri insieme a noi tutte le curiosità sul dolce dormire...

Ne abbiamo tutti bisogno. C'è chi preferisce dormire nottate intere e svegliarsi tardissimo, altre persone invece, si sentono riposate dopo poche ore a letto. Inoltre, senza dormire avremmo dei seri problemi di concentrazione e psicologici. Sai tutte le curiosità sul sonno? Le abbiamo raccolte dal libretto "Sonno e alimentazione" a cura del gruppo ospedaliero San Donato di Milano.

 

Iniziamo dall'abc. Anzi, dalla s. S come sonno.

 

1 - Che cosa è il sonno?

E' un processo indispensabile per vivere. E' un fenomeno complesso, un periodo di riposo durante il quale il nostro organismo non è più in veglia cosciente. E ci si addentra in un partiolare stato, in cui l'elettroencefalogramma mostra enormi variazioni, a seconda del momento in cui viene fatto.

2 - Quando tempo trascorriamo dormendo nell'arco di una vita?

 

Il sonno occupa circa un terzo della vita di ciascuno di noi. Un terzo! Infatti, se una giornata è di 24 ora, circa 8 le passeremo tra le braccia di Morfeo...

 

3 - Quanti tipi di sonno ci sono? Due...

 

Ci sono due tipi fondamentali:

  1. sonno non-REM
  2. sonno REM

Il sonno non-REM si divide in tre stadi:

  • stadio 1 (addormentamento) è la fase di transizione tra sonno e veglia
  • stadio 2 (sonno leggero)
  • stadio 3 (sonno profondo)

Nel sonno REM invece (rapid eye movement), ci sono appunto dei rapidi movimenti oculasi, e assenza di attività muscolare.

Questi due tipi di sonno si alternano anche 4-5 volte nel corso di una notte. Appena ci si addormenta comunque, prevale il sonno non-REM. Al contrario dell'ultima parte.

 

2221892-che-sbadiglio
Che sonno! - Anche gli animali sbadigliano, come per esempio questo criceto. Ma perché sbadigliamo? Oltre a un segno di stanchezza, lo sbadiglio è una risposta dell'organismo che si accorge di avere bisogno di ossigeno e  cerca, con una respirazione particolarmente intensa, di compensare la mancanza d'aria facendo allargare gli alveoli polmonari. Grazie all'afflusso di ossigeno nel sangue, e da qui al cervello, l'organismo reagisce allo stato di torpore e riacquista una condizione di vigilanza.
4 - Non tutti dobbiamo dormire le stesse ore per stare bene

 

Non tutti dormiamo o abbiamo bisogno di dormire le stesse ore. Si dorme più a lungo da bambini, poi, sempre meno.

Fino ai 13 anni abbiamo bisogno di dormire 10-12 ore al giorno. In adolescenza abbiamo bisogno invece di dormire un po' meno, circa 10 ore. Gli adulti, anche solo 7-8 ore. Ma ognuno ha la sua esigenza di sonno. Alcuni adulti per sentirsi riposati hanno bisogno anche di 10-11 ore! Altri, solo 4-5. Sono i "brevi dormitori", che, pur dormendo poco, traggono dal proprio sonno tutti i vantaggi necessari, senza conseguenze o essere stanchi di giorno. Al contrario degli insonni... che tanto vorrebbero dormire ma fanno fatica.

5 - Si sogna durante il sonno REM

 

Il sonno REM serve per il benessere mentale, grazie ai sogni. Il non-REM al recupero fisico. Ed è proprio nel sonno REM che si ha la maggior parte dei sogni. Lo sai che i neonati passano molto più tempo nella fase REM rispetto agli adulti? Servirebbe a contribuire allo sviluppo del cervello all'inizio della vita.

 

 

E' la giornata mondiale del sonno e ogni anno si festeggia il 17 marzo. Ricorre ogni anno nel venerdì che precede l'equinozio di primavera. Un periodo in cui tutti siamo un po' più stanchi...

 

 

13 Maggio 2017
Non ci sono ancora commenti!
Per poter aggiungere un commento fai login oppure registrati!

SEGUICI        
ABBONATI
© 2016 Mondadori Scienza Spa | P.IVA 09440000157 | Capitale Sociale : € 2.600.000 i.v.