Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > Natura > Corpo umano > Come è fatto e a cosa serve il sangue?

Come è fatto e a cosa serve il sangue?

Stampa

Cosa contiene il sangue? A cosa serve? E quali elementi chimici trasporta nell'organismo? Scopriamolo in questo viaggio... microscopico!

Il sangue è un tessuto liquido di colore rosso e costituisce il sette per cento del nostro peso corporeo. Il sangue ha due funzioni: porta a tutte le cellule l'ossigeno e le sostanze nutritive e riceve dalle queste l'anidride carbonica e le sostanze di rifiuto. Il sangue è composto per il 55% dal plasma, un misto di acqua e proteine in cui troviamo soprattutto soprattutto tre tipi di cellule: globuli rossi, globuli bianchi e piastrine.

IL SANGUE AL MICROSCOPIO

Visto al microscopio, il sangue mostra le sue componenti:

I globuli rossi sono cellule prive di nucleo, prodotte dal midollo osseo. Contengono l'emoglobina, una sostanza rossa che ha la capacità di legarsi con l'ossigeno e l'anidride carbonica: grazie a questa capacità trasportano l'ossigeno alle cellule e ne asportano l'anidride carbonica prodotta.

I globuli bianchi sono cellule con nucleo prodotte soprattutto dalla milza e dal midollo osseo. I globuli bianchi difendono il nostro organismo dai batteri.

Le piastrine sono cellule piccolissime che intervengono nella coagulazione del sangue (il processo che fa diventare il sangue solido per bloccare le emorragie).

I GRUPPI SANGUIGNI

Il sangue non è uguale in tutti gli individui: gli scienziati hanno stabilito che esistono quattro gruppi sanguigni chiamati A, B, AB e 0 (zero).

Alcuni gruppi non sono compatibili tra di loro e perciò, quando è necessaria una trasfusione di sangue, bisogna conoscere il gruppo del donatore e quello del ricevente, per evitare conseguenze gravissime .

Ecco come funziona lo schema delle trasfusioni possibili tra i vari gruppi

- Il gruppo A accetta trasfusioni dai gruppi A e 0;
- Il gruppo B accetta trasfusioni dai dei gruppi B e 0;
- Il gruppo AB accetta trasfusioni dai gruppi A, B, AB e dal gruppo 0;
- Chi ha il gruppo 0 riceve solo sangue di un altro gruppo 0;

Le persone che hanno il gruppo AB sono più fortunate: se dovessero aver bisogno di una trasfusione di sangue avrebbero molti più donatori possibili di chi, invece, ha il gruppo 0, che può sì donare a tutti, ma ricevere solo da altri con lo stesso gruppo 0.

ULTIME NEWS
FJ LAB: la pallina scomparsa
Condividi
Crea una mascherina senza cuciture
Condividi
Che cos’è la Costituzione?
Condividi
FJ Lab: il trucco del bicchiere bucato
Condividi