Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > Natura > Corpo umano > Cosa sono le caccole e perché ci mettiamo le dita nel naso?

Cosa sono le caccole e perché ci mettiamo le dita nel naso?

Stampa

Inutile che far finta di niente: gli esseri umani si mettono le dita nel naso quattro volte al giorno! Scopri perché lo facciamo e che cosa sono le famigerate caccole.

Basta! Via le dita dal naso! Quante volte ve lo siete sentiti dire da babbo o da mamma? Forse molte. Ma non facciamo di tutta l'erba un fascio: c'è anche chi, fra di voi, le dita nel naso non le mette e usa il fazzoletto.

 

Gli adulti fanno i furbi e se la prendono con i bambini. Poi, quando non sono visti, o quando credono di non esserlo, si mettono con disinvoltura le dita nel naso. Quante volte, anche in TV, abbiamo visto i politici (uomini e anche donne) mettersi le dita nel naso! Oppure c'è la classica scena che vediamo per strada: siamo in macchina, c'è un semaforo o una fila in cui tutti i veicoli sono fermi; ci voltiamo e vediamo, dentro qualche auto, degli adulti mentre si mettono le dita nel naso.

Ribellatevi, cari focusini, perché da studi scientifici risulta che il 96,5% delle persone si mette le dita nel naso almeno quattro volte al giorno! E non potete essere soltanto voi bambini o ragazzini... Ma è un gesto naturale mettersi le dita nel naso? E cosa succede se qualcuno le caccole se le mangia?

 

Che cosa sono le caccole

La caccola è il muco nasale disidratato (il muco è comunemente chiamato “moccio”, da cui la parola “moccioso” che molti vi affibbiano, ragazzi). Viene secreto (ossia espulso) da ghiandole dette “mucipare” che si trovano dentro le narici. Il muco è fatto da una proteina che si chiama mucina e da acqua, e a volte da enzimi antisettici (come il lisozima, che danneggia le cellule batteriche), anticorpi e lipidi. Il muco serve a tenere umida la cavità nasale, a proteggerla dalla polvere e dai batteri.

Che cosa succede a chi si mangia le caccole...

Secondo alcuni scienziati, come lo pneumologo Friedrich Bischinger, mangiare le caccole farebbe perfino bene perché aumenterebbe le difese dell'organismo e sarebbe un toccasana per l'intestino. Secondo altri scienziati, mangiarle sarebbe qualcosa che il nostro organismo richiede per avere un sistema immunitario più forte. Ma visto che non tutti gli scienziati sono d'accordo, io vi posso suggerire di non mangiarvele. E neanche di mettervi le dita nel naso, perché francamente non è un bel vedere...

pixabay

Perché le persone si mettono le dita nel naso?

Se quasi tutti nel mondo (il 96,5%, abbiamo detto) si mettono almeno quattro volte al giorno le dita nel naso, c'è oltre il 7% della popolazione mondiale che se le mette nel naso oltre venti volte! In questo caso, ossia quando una persona ha quasi sempre le dita nel naso (o almeno una volta all'ora), si tratta di una malattia che ha un nome molto, molto difficile: rinotillexomania. Ma perché la gente si mette le dita nel naso? Succede soprattutto per pulire le narici e per grattarsele quando prudono. Ma per il 12% della popolazione è un tic (come ad esempio schioccarsi le dita o come aggiustarsi il ciuffo) o solo un antistress: come grattarsi il mento e la testa. Ecco: se siete stressati, ragazzi, è meglio appunto che vi grattiate il mento e la testa...

 

Per saperne di più: FocusLaStampa