Focus.it

FocusJunior.it

FocusJunior.itScienzaLinguaggio: cos’è e com’è nato

Linguaggio: cos’è e com’è nato

Stampa
Linguaggio: cos’è e com’è nato
Shutterstock

Come è nato il nostro modo di comunicare? Come funziona? E qual è la differenza tra lingua e linguaggio? Scoprilo con noi!

Nel settembre 2021, nel corso della Youth4Climate di Milano, la paladina dell'ambiente Greta Thunberg aveva accusato gli uomini politici di fare, per il clima, “solo bla bla bla”. In effetti, da quando centinaia di migliaia di anni fa l’uomo ha imparato a parlare, non ha mai smesso di sfruttare il linguaggio e la parola in ogni modo, false promesse incluse!

Cos'è il linguaggio?

Il linguaggio è la facoltà di comunicare associando a dei significati determinati suoni, simboli e gesti condivisi e comuni. Questa facoltà permette a esseri della stessa specie di comunicare tra loro.

Il linguaggio umano è di gran lunga quello più complesso, poiché si manifesta in differenti codici:

  • Verbale (le parole con cui comunichiamo "a voce" ogni giorno)
  • Scritto (testi, messaggi, chat ecc...)
  • Dei simboli (segni grafici, emoji, disegni, figure: insomma, qualsiasi raffigurazione in grado di comunicare un concetto senza bisogno di aggiungere altro)
  • Non verbale (gesti, espressioni ecc..)
  • Musicale
  • Dei segni
  • Della programmazione (l'insieme d'istruzioni per far funzionare un programma informatico)
  • Della segnaletica (es: cartelli stradali)

Il linguaggio umano, unico nel suo genere

Inoltre, a differenza delle altre specie animali, attraverso il linguaggio l’uomo può:

  • Riferirsi al passato e al futuro
  • Esprimere pensieri
  • Parlare di oggetti non presenti e inventare storie
  • Porsi dei dubbi

Insomma... potenzialmente non ha limiti!

Differenza tra lingua e linguaggio

Non dobbiamo però confonderci.

Il linguaggio è una capacità innata, uguale per tutti gli esseri umani e che non cambia nel tempo. La lingua, invece è il prodotto della capacità di linguaggio che dipende dall’ambiente ed evolve nel tempo. Infatti nel mondo esistono circa 7.000 lingue diverse!

Un bambino nasce predisposto a imparare con naturalezza la lingua madre, qualunque essa sia. Per le altre lingue, invece, servirà interesse, impegno e studio!

Com'è nato il linguaggio?

Alcuni studiosi pensano che, 2-3 milioni di anni fa, la comparsa di alcune caratteristiche fisiche umane abbia favorito lo sviluppo del linguaggio:

  • Un cervello più grande e lo sviluppo di due aree: l'area di Broca, che elabora il linguaggio e l'ara di Wernicke che permette di comprendere ciò che ci viene comunicato
  • L'ugola per modulare i suoni
  • La statura eretta (ah, l’importanza di avere le mani libere per gesticolare!)

A un certo punto gesti e suoni sconnessi hanno lasciato il posto a una novità rivoluzionaria: la parola, l’inizio di tutto!

Insomma, le lingue e i codici sono in costante evoluzione e non possiamo prevedere come cambieranno, ma di una cosa siamo certi: la nostra voglia di comunicare e di esprimerci non finirà mai!

CATEGORY: 1