Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > Il Natale nel mondo | Le tradizioni in Grecia

Il Natale nel mondo | Le tradizioni in Grecia

Stampa

Lo sapevi che in Grecia non addobbano l'albero di Natale? E che i doni ai bimbi sono portati da San Basilio? Scopri le tradizioni e le curiosità sul Natale in Grecia!

In Grecia si pratica la religione cristiana di rito Greco-ortodosso : per questo motivo le tradizioni sono differenti rispetto a quelle del culto cristiano cattolico romano, ossia quello diffuso in paesi come l'Italia.
Ecco allora che in Grecia non è tradizione fare l'albero, né ricevere i regali da Babbo Na tale . La ragione è che queste due usanze non sono legate in modo religioso alla nascita di Gesù e dunque i Greci ne hanno inventato di proprie.
Al posto dell'albero di Natale, ad esempio, vengono decorati riccamente dei modelli di barche a vela di legno. Tuttavia anche in Grec ia, come in alt ri Paesi , oggi  è normale t rovare alberi di N atale e altri simbo li natalizi non strettamente legati alla religione greco-ortodossa.
In Grecia il periodo di celebrazione natalizia va dal 24 dicembre all’8 gennaio. Il 24 dicembre, secondo la tradizione i bimbi si svegliano presto e ai loro piedi trovano una sacca e un bastone , con i quali vanno in giro per le case a caccia di frutta secca e biscotti, chiamati "kourabiédes".


Durante il loro giro cantano e suonano i triangoli e i tamburi, recitano poesie dedicate al Natale e intonano inni alla nascita di Gesù. 


Il 25 dicembre vanno a messa la mattina e poi la famiglia tutta si riunisce per consumare un ricco pran zo . Il piatto tipico è la "galopoula" ossia della carne di tacchino farcita con castagne e frutta secca.
Per ricevere i doni veri e propri, però, i bambini dovranno aspettare fino al primo gennaio: sarà San Basilio a portarglieli (foto sotto).  

 

Anche il pasto del primo giorno dell'anno è particolarmente ricco e si conclude con una " vassilopita", un pane dolce che nasconde al suo interno una monetina: chi la  trova avrà un anno fortunato e prospero.  Per cui, se a Capodanno vi trovate in Grecia, occhio... a dove mettete i denti!
Il 6 gennaio, infine, si festeggia  il battesimo di Gesù . La festa si chiama "Theofania" e viene svolta in prossimità di un corso d'acqua.  Durante la  celebrazione viene rappresentata  e simboleggiata  la nascita della luce. 
Il rito prevede la purificazione e la benedizione dell'acqua.  Un crocifisso viene poi gettato in mare o nel fiume.  A questo punto,  come vediamo nella foto in alto,  i più coraggiosi si tuffano nelle acque gelide di gennaio per recuperare la croce e vengono poi ricompensati con una benedizione speciale!  Che coraggio! E che freddo!

 

Come si  festeggia il Natale in Sudamerica?

 

ULTIME NEWS
Natale: 10 libri indimenticabili
Condividi
Come si fa a diventare agente segreto
Condividi
Chi sono le spie nella realtà
Condividi