Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > Il mondo ha un ombelico?

Il mondo ha un ombelico?

Stampa
Il mondo ha un ombelico?
Shutterstock

Il mondo ha l'ombelico? Non quello che avete nella pancia! È un modo di dire che indica il punto ove tutto avrebbe avuto inizio. Scopriamo così che il mondo di ombelichi ne ha un bel po'...

Nel 1995 Jovanotti aveva in testa un sacco di capelli e cantava a squarciagola "L'ombelico del mondooooo"... perché, il mondo ha forse un ombelico?  Beh, non dovete pensarlo come quello che avete in mezzo alla pancia!

Si tratta di un modo di dire che ha radici antiche e indica il punto da cui sarebbe iniziato un po’ tutto: la vita, la storia, insomma il centro del mondo. E così scopriamo che il mondo è pieno di ombelichi.

OMBELICHI PER TUTTI!

Ogni civiltà ha infatti sempre cercato di individuare un luogo dove tutto avrebbe avuto inizio. 

Per gli Inca, per esempio, era la città di Cuzco, che nella loro lingua significa proprio ombelico. Per gli inglesi di epoca vittoriana, l’ombelico del mondo era invece una piazza di Londra: Piccadilly Circus. Per i Chimanes della Bolivia  l’asse del mondo è il fiume Maniqui, mentre per i Dogon del Mali il centro del mondo è a nord delle falesie di Bandiagara.

Per i buddisti hinayana (India) infine il centro dell’universo è il monte Meru, dove vivono le divinità, mentre quello dei Maya, invece, era occupato da  un albero di ceiba.

IN GRECO "OMPHALOS", OMBELICO

I primi a indicare con “ombelico” il centro del mondo sono stati però i Greci. Per loro si trovava a Delfo, una città sulle pendici del monte Parnaso. La fama della città era dovuta al culto di Apollo che aveva lì il suo tempio. Secondo la mitologia greca, Apollo sconfisse un serpente dalle sembianze femminili che custodiva il luogo sacro, e si sostituì nel culto a sua madre, Gea.

Sul sepolcro del serpente Apollo pose una pietra di forma conica, l’omphalos (ombelico).

UNA CONCEZIONE DURA A MORIRE

Ma questa idea dell'ombelico appartiene solo ad un passato molto remoto?

In effetti la ricerca del luogo d'origine primordiale nacque prima che gli antichi si accorgessero che la Terra era rotonda - già i Greci nel IV-III secolo a.C avrebbero sbeffeggiato i terrapiattisti - ma la scoperta della sfericità del nostro pianeta non fece tramontare il concetto di "ombelico del mondo". E anche noi moderni non siamo esenti!

Un esempio? Prendete qualsiasi planisfero: l'Europa sarà sempre al centro della mappa. Negli U.S.A invece, sarà il continente americano a campeggiare al centro delle carte geografiche, mentre a Pechino toccherà all'Asia occupare la posizione in rilievo.

In fondo un po' tutti noi ci consideriamo "l'ombelico del mondo"...