Donna Moderna
Sponsorizzato da Mulino Bianco

FJ Lab: L’acqua che va in salita!

Stampa

Se versate l’acqua da un bicchiere, la rovesciate a terra. Ma non sempre: a volte l’acqua va anche verso l’alto. Provateci!

È abbastanza semplice: se versi dell'acqua, questa cade nel bicchiere e per terra. Ma lo sapevi che, in determinate circostanze, può accadere il contrario? Ecco l'esperimento dell'acqua che va in salita!

CHE COSA SERVE

  • Colorante alimentare
  • Pipetta contagocce
  • Un piatto fondo
  • Una cara a d’acqua
  • Una candelina scaldavivande o un lumino
  • Un bicchiere di vetro
  • L’aiuto di un adulto.

PROCEDIMENTO

Versa nel piatto circa due centimetri d’acqua (250 ml), poi versate qualche goccia di colorante alimentare, di colore a scelta, per renderla visibile. Poi mescola bene.

Lontano da oggetti infiammabili metti il lumino nel piatto, fallo accendere da un adulto e coprilo con il bicchiere. Sul bordo vedrai delle bolle: è l’aria, che aumentando di volume col calore esce dal bicchiere.

Mentre arde, la fiamma brucia l’ossigeno sotto il vetro e dunque la pressione interna si riduce. In questo modo l’acqua viene spinta dalla maggiore pressione esterna e, poco a poco, risale nel bicchiere, si alza di livello e fa galleggiare il lumino.

Quando l’ossigeno nel bicchiere termina la fiammella si spegne ma l’acqua sale ancora per un istante, precisamente finché la pressione interna e quella esterna non sono uguali. Ossia finché non è uguale la temperatura dell’aria dentro e fuori dal bicchiere.