Focus.it

FocusJunior.it

FocusJunior.itScienzaEsperimentiCome fare il telefono di Meucci

Come fare il telefono di Meucci

Stampa

Pomeriggi noiosi? Coinvolgi amici e parenti e realizza un telefono di Meucci!

Nei lunghi pomeriggi d'inverno oppure nelle giornate di pioggia al mare può essere davvero dura far passare il tempo: i dispositivi elettronici sono concessi solo per un periodo limitato, la tv pure, cosa inventarsi allora? Se non sapete cosa fare e cercate un gioco divertente in cui coinvolgere anche gli adulti, eccovi accontentati/e: provate a costruire un telefono di Meucci!

Che cos'è il telefono di Meucci?

Come forse già saprai l'inventore del telefono è Antonio Meucci. A lui si deve il primo esemplare di questo oggetto che ha rivoluzionato le nostre vite. Nonostante l'abbia brevettato solo nel 1871 (soprattutto per mancanza di mezzi!) già nella metà dell'Ottocento, mentre si trovava a Cuba, Meucci aveva progettato il telettrofono, chiamato anche telefono magnetico, cioè un apparecchio composto da due parti, un trasmettitore e un ricevitore, collegati tra loro grazie a un filo e ad asticelle calamitate.

Come funzionava? Il proprio messaggio, emesso nel trasmettitore, faceva vibrare la membrana trasmittente, alterando la corrente del magnete, portandola lungo il filo e infine raggiungendo la seconda membrana, che riproduceva il suono/messaggio.

Vuoi provare a fare lo stesso?

Come realizzare un telefono di Meucci a casa

Hai mai provato a fare un telefono con due bicchieri e un filo? E sei riuscito/a a comunicare a distanza? Il principio non è tanto diverso! Per realizzare il telefono di Meucci ti serviranno:

  • spago lungo 3 metri
  • due barattoli di latta
  • due pezzi di carta un po' più grandi dei barattoli
  • elastici grandi
  • acqua

 

Come si fa:

1. bagna i due pezzi di carta e fissali ben distesi con l'elastico a ciascun barattolo, dal lato aperto. Lasciali asciugare così per un po'.

2. Quando sono asciutti, su entrambi fai un buco al centro e infilaci le estremità dello spago. Fissale poi con un nodo dall'altra parte.

3. Coinvolgi qualcuno a cui dare l'altra estremità e allontanatevi: uno di voi parla nel barattolo (che in questo caso fa da microfono), anche sussurrando; l'altro ascolta mettendo il suo barattolo all'orecchio.

Attenzione: il filo deve essere ben teso. Fate varie prove, mettendovi anche dietro in un angolo, o socchiudendo la porta di camera vostra.

Come fa a funzionare il telefono di Meucci?

Ora che sai come fare il telefono di Meucci, è bene sapere anche come funziona tecnicamente: la nostra voce genera vibrazioni nell'aria. Il barattolo-microfono racchiude dentro se' queste vibrazioni e le "amplifica" facendo muovere impercettibilmente il filo a cui è collegato.

Così le vibrazioni della voce vengono riprodotte dallo spago e fanno muovere allo stesso modo la membrana di carta dell'altro barattolo a cui è collegato, cioè quello di chi ascolta.

Leggi anche
ULTIME NEWS
CATEGORY: 1