Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > Ecologia > Riciclo > Riciclo plastica: 1000 nuovi oggetti e tanta energia

Riciclo plastica: 1000 nuovi oggetti e tanta energia

Stampa

Clicca sul contatore, vogliamo arrivare a 10.000 bottiglie riciclate. Partecipa anche tu!
Ricordati che con la raccolta differenziata si fa anche del bene!
Continua fino ad aprile la grande iniziativa di Focus Junior e COREPLA : ogni volta che metti una bottiglia di plastica nella raccolta differenziata clicca sul contatore che trovi QUI . Contribuirai a donare 500 coperte in pile ottenuto dalle bottiglie di PET riciclato all'Opera di San Francesco per i Poveri ONLUS Milanp ( www.operasanfrancesco.it ).
Dalla plastica riciclata a...
Con la plastica riciclata si costruiscono tantissimi oggetti , che spesso non riconosciamo perché sono uguali a quelli fatti con la plastica "da petrolio"! I granuli riciclati di polietilene, per esempio, vengono utlizzati nell' edilizia per produrre canaline, scatole, membrane isolanti, sedie e sacchi. Il PET delle bottiglie riciclato invece viene usato direttamente per produrre nuovi contenitori per i detersivi e, se rispetta rigide condizioni igieniche, anche bottiglie per l'acqua minerale non gasata. In genere, però, il PET è usato per la produzione di filo o fiocco di poliestere, utilizzati per produrre abbigliamento (come il pile o le maglie da calcio), imbottiture, moquette e tessuti tecnici. Il PET inoltre è usato per produrre lastre trasparenti che, lavorate a caldo, si trasformano poi in vaschette o blister (per le pile, gli attrezzi, i giocattoli ecc.). Le plastiche miste, infine, si usano per produrre pali e assi che servono a costruire parchi gioco, panchine e cabine da mare.

E quando non si riesce a riciclare?
Tutta la plastica è in teoria riciclabile , ma in qualche caso gli imballaggi che arrivano dalla raccolta differenziata sono troppo sporchi, o troppo piccoli, oppure sono fatti con tipi di plastica differenti e non compatibili tra di loro, quindi non possono essere trasformati in nuova materia prima. Per fortuna però la plastica è... petrolio, e del petrolio conserva tutta la capacità di trasformarsi in calore e energia. Dopo la selezione, quindi, gli imballaggi non riciclabili sono sottoposti a una particolare lavorazione che li trasforma in combustibile da utilizzare nei cementifici, nelle acciaierie e negli impianti di produzione di energia elettrica al posto di combustibili fossili come carbone, metano e petrolio. Anche in questo modo si trasforma il rifiuto in una risorsa!
Se non ti basta...
...c'è il sito www.corepla.it ! Lì puoi trovare tutte le risposte alle tue curiosità e poi "COREPLASCUOLA" con tanti materiali, giochi, esperienze, filmati