Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > Ecologia > Una nube di smog avvolge Pechino e la città diventa invisibile!

Una nube di smog avvolge Pechino e la città diventa invisibile!

Stampa

Uno scioccante video mostra come la capitale cinese sia ormai gravata da un'inquinamento non più sostenibile. Quando il vento cala, lo smog si alza e Pechino si trasforma in una città spettrale!

Quasi 22 milioni di abitanti costretti a stare in apnea. Una brutta barzelletta? No, è la preoccupante situazione di Pechino, capitale della Repubblica Popolare Cinese che da anni ormai sta assistendo ad un peggioramento costante della qualità dell'aria respirata dai propri abitanti.

 

A lanciare il più recente (e sconvolgente) segnale di pericolo è stato un'utente Social chiamato China_chas, il quale ha caricato un video di 10 secondi in time-lapse (quindi con i fotogrammi accelerati) dove si vede una nube di smog e polveri sottili che in soli venti minuti (reali) ha avvolto l'intera città, rendendo pressoché invisibili palazzi e grattacieli.

 

Le poche piogge hanno contribuito ad un ulteriore peggioramento nei giorni a ridosso di Capodanno, cosa che ha costretto le autorità a sospendere numerosi voli e servizi di trasporto pubblico per evitare gravi incidenti dovuti alla poca visibilità!

Come si è giunti a questo punto?

La politica di espansione industriale del Governo cinese fa leva per oltre il 60% del suo sforzo energetico sul carbone, combustibile tra i più inquinanti al mondo. Solo la Cina consuma la metà delle scorte di carbone mondiali!

Nonostante l'ascesa economica del Paese, le industrie cinese faticano a convertirsi a sistemi "puliti" e, poiché le fabbriche più importanti sorgono nei pressi delle grandi città come Pechino e Shanghai, l'aria di quelle zone si è fatta via via sempre più irrespirabile.

 

Come se non bastasse, queste megalopoli super-affollate sono ancora dotate di sistemi di riscaldamento per le abitazioni decisamente antiquati e inquinanti, fatto che ha contribuito in modo decisivo a creare una cappa malsana di nebbia e fumo dannoso che incombe pesante sui poveri cittadini cinesi.

Esistono soluzioni?

La ferrea volontà della Cina di ottenere nel prossimo futuro un ruolo di primaria importanza tra le potenze mondiali ha spesso portato il Paese del Dragone a trascurare un po' troppo l'ambiente, ma sembra che negli ultimi mesi la situazione possa evolversi in senso positivo.

 

Il Governo ha infatti varato un piano di cinque anni per monitorare il tasso d'inquinamento in 117 località a rischio, cercando di ridurre sensibilmente le emissioni inquinanti che tanto minacciano la salute della popolazione.

 

Il passo successivo sarà necessariamente il passaggio a fonti energetiche rinnovabili e più rispettose dell'ambiente (come l'energia solare o quella eolica), ma questo purtroppo appare già più complicato.

 

GUARDA IL VIDEO DI PECHINO CHE "SCOMPARE" TRA LO SMOG!