Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > Ecologia > Energie alternative > Lo sapevi che | Cos’è e come funziona l’energia eolica

Lo sapevi che | Cos’è e come funziona l’energia eolica

Stampa

Molta dell'energia che ci permette di vivere comodi non è infinita e si sta esaurendo. Inoltre, spesso, inquina tantissimo. Per questo servono le energie rinnovabili, ossia che non finiscono e non inquinano. Come quella eolica, creata dal vento. Scopriamola insieme!

Come sarebbe il mondo al buio e senza energia elettrica? Sai come viene prodotta l'energia che consumiamo ogni giorno? E che esistono fonti di energia che non si esauriranno perché la natura le rinnova costantemente? E, soprattutto, sai che sono a basso impatto sul nostro ecosistema?

Ok, ma adesso basta con tutte queste domande! Scopriamo insieme di cosa parliamo quando discutiamo di fonti rinnovabili, che cosa è l'energia eolica e come si può sfruttare.

Imbrigliare il vento!

L'energia eolica, come dice il nome stesso (vi dice niente Eolo, il dio del vento?), è un tipo di energia ricavata dalla forza del vento, che viene convertita in forza-lavoro (spesso sotto forma di elettricità).

 

Fin dall'antichità lo spirare delle correnti è stato alleato degli uomini per spostarsi (le vele gonfiate dal vento permettevano di navigare agevolmente) o per muovere oggetti di produzione (le pale girevoli dei mulini a vento, ad esempio, muovevano le macine per triturare il grano e farne farina). Solo ai giorni nostri, però, si è pensato di usare la forza dell'aria per produrre elettricità.

 

Tra l'Ottocento e il Novecento, vari scienziati focalizzarono i loro studi sullo sfruttamento del vento a scopo energetico. Il risultato dei loro studi è che oggi, la maggior parte dell'energia eolica viene prodotta da turbine e pale eoliche.

 

Come si converte la forza
del vento in energia?

L'energia elettrica si ricava da turbine che trasformano il movimento delle pale mosse dal vento in elettricità.

 

Contrasto.com

Come nelle girelle di carta, così il vento muove le grosse pale eoliche della turbina creando energia cinetica (ossia l'energia generata dal movimento di un corpo).

 

Le pale sono collegate a un rotore, a sua volta collegato a un "albero" (posto nel palo), il quale invia l'energia di rotazione al generatore elettrico posto alla base della struttura. Questo generatore utilizza alcuni magneti e le proprietà di induzione elettromagnetica per produrre una tensione elettrica (cioè una differenza di carica elettrica) e quindi energia elettrica.

 

Esistono vari tipi di turbine e vari tipi di pale a seconda della loro grandezza o del tipo di asse.

Pro e contro

L'energia eolica è un'energia pulita, che cioè non crea scarti o scorie inquinanti durante la sua produzione. Uno degli svantaggi, che per alcuni rende inaccettabile la posa di centrali eoliche composte di decine o centinaia di turbine è il forte impatto visivo delle pale necessarie a imbrigliare il vento, che cambiano radicalmente il paesaggio in cui vengono installate. E, secondo alcuni, disturbano la fauna selvatica (ruotando, le pale fanno rumore).

 

Il vento resta comunque una delle principali fonti di energia alternative a nostra disposizione e la sperimentazione prosegue incessantemente per rendere questo tipo di tecnologia sempre più efficiente e con un minor impatto sull'ambiente.

ULTIME NEWS