Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > Curiosità scientifiche > Fake news: Si può camminare sulle braci ardenti?

Fake news: Si può camminare sulle braci ardenti?

Stampa
Fake news: Si può camminare sulle braci ardenti?
Shutterstock

Come fanno i fachiri a camminare sulle braci ardenti senza farsi male? Sono forse dotati di speciali facoltà soprannaturali? Scopriamolo insieme.

Davvero i fachiri  riescono a camminare sulle braci ardenti senza farsi male? Forse sono dotati di speciali facoltà soprannaturali? In realtà la loro esibizione non ha niente di impossibile… una volta che si capisce il principio di fisica che sta alla base di questa dimostrazione.

Immaginiamo di cuocere una torta nel forno a 200 gradi. Dopo un po’, tutto ciò che è nel forno raggiunge la temperatura di 200°: la torta, la teglia che la contiene, l’aria… Tuttavia, aprendo il forno, si sente che l’aria è calda ma non ci brucia. Con molta cautela si può sfiorare la superficie della torta, è calda ma ancora non ci brucia. Ma se ci sbagliamo a toccare la teglia o le griglie su cui appoggia la torta subito ci scottiamo.

Perché succede, se tutto ciò che è nella torta ha la stessa temperatura? Perché diversi materiali conducono il calore in maniera diversa: l’aria lo conduce più lentamente, l’acciaio della teglia lo conduce velocemente e per questo ci scotta.

QUAL È IL SEGRETO DEI FACHIRI?

Il segreto dei fachiri è proprio questo: le braci di legno non conducono il calore velocemente come fa l’acciaio. Prima di bruciarsi, dunque, la pelle del piede deve restare a contatto con la brace per due o tre secondi, ma chi ci cammina sopra è attento a camminare spedito e a sollevare subito i piedi. E poi, spesso, i fachiri sono abituati a camminare a piedi nudi e hanno sviluppato spessi strati di calli sotto i piedi e questa è un’ulteriore protezione.

LO SAI CHE...

Fachiro

È un termine che deriva dall’arabo e significa “povero”: i fachiri, infatti, riuscivano a ottenere cibo dalle popolazioni indiane grazie alle loro dimostrazioni spettacolari.

Letti di chiodi

Ci si può coricare sopra… senza farsi male, a patto che i chiodi siano molto vicini uno all’altro: in questo modo sulla punta di ogni chiodo il peso del corpo è ridotto (e si sente meno male).