Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > Curiosità scientifiche > Piante carnivore: il mistero dell’albero mangia uomini del Madagascar

Piante carnivore: il mistero dell’albero mangia uomini del Madagascar

Stampa
Piante carnivore: il mistero dell’albero mangia uomini del Madagascar
Wikicommon

Le piante carnivore le conoscete tutti, ma avete mai sentito parlare dell‘albero che divorava esseri umani? Una pianta assassina che secondo un presunto esploratore tedesco, Carl Liche si trovava in Madagascar.

Si sa le piante carnivore hanno sempre affascinato... Solo che nel 1878 l’esploratore tedesco Carl Liche si imbatte nelle giungle del Madagascar in una strana pianta, che ricorda un ananas alto due metri e mezzo, circondato da grandi foglie carnose lunghe più di tre metri. D’un tratto, gli indigeni della tribù Mkodo che accompagnano l’esploratore costringono una donna del villaggio ad avvicinarsi alla pianta e questa, quasi fosse dotata di intelligenza, la afferra con le foglie che sembrano tentacoli, la trascina a sé e poi la avvolge completamente, divorandola!

UNA NOTIZIA "BOMBA"

La storia venne raccontata dal quotidiano New York Word che pubblicò una lettera in cui l'esploratore tedesco dal ritorno dall’isola africana raccontava del suo personale incontro con l’albero e di ciò che avveniva intorno ad esso. L’episodio raccontato da Liche fu creduto vero per anni. Solo nel 1950, lo scrittore di scienza Willi Ley indagherà l’episodio scoprendo che non solo l’orribile pianta carnivora non esiste, ma che non esisteva nemmeno la tribù di Mkodo e che persino l’esploratore Carl Liche era un personaggio totalmente inventato.

Una storia incredibile, ritenuta però plausibile in un’epoca, la seconda metà dell’Ottocento, in cui esistevano ancora luoghi inesplorati e periodicamente si facevano scoperte all’apparenza incredibili, come i resti delle civiltà Maya sepolti nelle giungle del Sudamerica o l’avvistamento dei primi gorilla in Africa. In fondo, si sapeva che le piante carnivore si cibavano di insetti e, dunque, una pianta gigantesca avrebbe potuto benissimo mangiarsi un uomo. Ma questa ipotesi alla fine si è rivelata solo una leggenda. Per fortuna.

LO SAI CHE...

Piante dell’orrore
Le piante divora-uomini sono ricorrenti nell’horror e nella fantascienza, celebre il film La piccola bottega degli orrori, dove il negozio in questione ospita una gigantesca pianta carnivora.

Scoperta
Il primo a scrivere un trattato sulle piante carnivore è stato il naturalista Charles Darwin, lo stesso divenuto poi famoso per la teoria dell’evoluzione.

600
Sono i tipi di piante carnivore esistenti nel mondo: le più grandi, Nepenthes rajah, possono catturare piccoli mammiferi e rettili.