Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > Curiosità scientifiche > Perché alcuni cibi ci piacciono e altri no?

Perché alcuni cibi ci piacciono e altri no?

Stampa
Perché alcuni cibi ci piacciono e altri no?

"Bleah!" Quante volte ti è capitato di rifiutare così un cibo che non ti piace, o intavolare una battaglia all'ultimo boccone con tua madre perché non volevi mangiare? Scopriamo perché alcuni cibi ci piacciono tantissimo e altri non riusciamo proprio a mandarli giù!

Il gusto di ciascuno di noi dipende molto da quello che ci hanno fatto mangiare quando eravamo piccoli: più la dieta era varia, più si apprezzano sapori diversi.

Si tratta di un tipo di educazione che inizia fin dai primi mesi di vita, perché anche il latte materno cambia di gusto secondo ciò che ha mangiato la mamma.

È anche vero, però, che dolci, cioccolato e patatine piacciono a quasi tutti i ragazzi, che odiano invece broccoli, melanzane e finocchi.

Però, se sono belli come quelli nella fotogallery che segue, magari piacerebbero anche a voi!

Secondo alcune teorie ciò avviene perché nel corso dell'evoluzione abbiamo imparato ad apprezzare i cibi più calorici e nutrienti e a diffidare da quelli dall'odore penetrante.

ULTIME NEWS