Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > Curiosità scientifiche > Dieci cose che non sapete sul gelato

Dieci cose che non sapete sul gelato

Stampa
Dieci cose che non sapete sul gelato

È estate, tempo di il gelato! 10 cose curiose da sapere su questo dolce

1. Secondo l’Aidepi, una associazione che riunisce le industrie dolciarie, mangiamo 3,6 kg a testa di gelati confezionati ogni anno e circa 6 kg di gelato artigianale, per un totale di quasi 10 kg.

2. Il gelato è un alimento antichissimo: ne parla perfino la Bibbia, quando racconta che Isacco offrì al padre Abramo latte di capra misto a neve. Quello industriale, invece, lo inventò a fine ’800 Jacob Frussel, un lattaio di Baltimora: invece di buttare il latte invenduto provò a congelarlo.

3. Il cono è nato... per caso. Tutto si deve all’inventiva di un pasticciere che, durante la Fiera Mondiale di St. Louis del 1904, avendo terminato le coppette ebbe l’idea di servire il gelato usando le cialde prese da un banchetto vicino. E fu un successo!

 

4. Oltre 9 tonnellate di gelato, 90 kg di pan di Spagna e 136 kg di biscotti sbriciolati: sono gli ingredienti della torta gelato più grande del mondo. È stata confezionata per beneficenza nel 2011 a Toronto (Canada).

5. Il gelato con lo stecco, da mangiare per strada, è stato inventato dal cavalier Feletti, industriale torinese del cioccolato e proprietario della storica gelateria Pepino. Nel 1939 brevettò il Pinguino, un gelato alla vaniglia con una leggera copertura di cioccolato. Costava una lira, come il biglietto del cinema.

6. La ricetta per un gelato fuori dal comune? Uova, zucchero, latte, panna, il tutto da emulsionare con azoto liquido a –195 °C. Si prepara in pochi secondi ed è più vellutato di quello tradizionale. Da non fare a casa, però: si rischiano gravi ustioni al sistema digerente.

Credits: Pixabay

|7. Se ci fosse una gelateria che offre tutti i gusti attualmente disponibili, la scelta sarebbe fra circa 600! I favoriti, però, sono sempre gli stessi: primo il cioccolato, col 27% delle preferenze, poi nocciola (20%), limone (13%) e fragola (12%). 

 

8. La gelateria più antica d’Italia è il Palazzo del freddo Fassi, a Roma. È nata nel 1880 come bottega di ghiaccio e grattachecca (ghiaccio grattato a neve con l’aggiunta di sciroppo).

9. Ecco la classifica dei gusti più strani del mondo, stilata da una giornalista americana. Primo posto per il gelato al foie gras. Secondo, quello con vere cicale ricoperte di cioccolato. Seguono, in ordine sparso, pizza, wasabi, bacon, uova di pesce e nero di seppia

10. Il primo libro dedicato al gelato è il De’ sorbetti e de’ bagni freddi, pubblicato a Napoli nel 1775. Si tratta di un testo scientifico in cui l’autore, il medico Filippo Baldini, distingue i sorbetti in subacidi (alla frutta), aromatici (alla cannella, al cioccolato, al caffè) e lattiginosi (i nostri gelati).