Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > Cosa fare se lo smartphone cade in acqua | Come cavarsela

Cosa fare se lo smartphone cade in acqua | Come cavarsela

Stampa

Giornate al mare, gite in montagna: basta un istante di distrazione per far cadere in acqua il nostro prezioso smartphone. Come fare a rimetterlo in sesto se ha fatto... un bagno?

Può capitare, e infatti capita spesso: un attimo di distrazione, un urto , una tasca troppo piccola e il nostro prezioso smartphone cade in acqua . Che disdetta! Con quello che costa. E, soprattutto, con tutte le foto e i messaggi importantissimi che contiene! E i numeri di Whatsapp dei nostri amici
Per fortuna, anche in caso di bagno non tutto è perduto . Leggi i nostri consigli per provare a rimediare . Ricorda, però, che molti smartphone moderni hanno al loro interno un sensore di umidità , ossia un componente che si colora e blocca il telefonino quando finisce in acqua. Lo scopo? Far sapere ai centri di assistenza che il telefonino non si è guastato da solo , ma si è bloccato dopo il bagno imprevisto . E dunque non potrà essere riparato in garanzia , nemmeno se lo aveste acquistato un giorno prima. Ecco, comunque, cosa puoi fare per far rinvenire il tuo smartphone  caduto in acqua.

 

Che cosa ti serve

Panno morbido
Chicchi di riso
Un sacchetto per congelare i cibi o un recipiente capace di contenere il telefonino
COME SI FA
1)   Recupera subito lo smartphone . Se è ancora acceso spegnilo subito. Asciugalo in modo grossolano con il panno morbido (o con la maglietta)
2)  Apri il cellulare e  togli la batteria
3)   C on il panno a sciuga  con estrema cura lo smartphone in ogni sua parte
4)   Asciuga con cura la batteria

 

5)  Metti lo smartphone e la batteria nel sacchetto o nel contenitore pieno di chicchi di riso: il riso assorbirà l'umidità in eccesso , anche quella all'interno del telefono e dunque irraggiungibile
6)  Aspetta 24 ore, poi estrai lo smartphone dal sacchetto, rimetti la batteria e... spera che si riaccenda !
Se il telefono si accende ma funziona in modo imprevedibile spegnilo , togli la batteria e rimettilo per altre 24 ore nel sacchetto , con dei nuovi chicchi di riso.
Infine, se il cellulare vi è caduto in mare , ricordate che anche se sembra aver superato l'incidente potrebbe non essere così. Infatti,  il sale non evapora con l'acqua , e si deposita sui delicati circuiti dello smartphone. Con il passare del tempo potrebbe bruciarli e rompere così definitivamente il vostro prezioso compagno. :-/

 

Due consigli in più

Per asciugare lo smartphone  non usare la carta : alcuni pezzettini potrebbero incastrarsi sotto il guscio o nei contatti, bloccandoli. 
Non usare l'asciugacapelli : l'aria calda potrebbe fare danni peggiori dell'acqua. Oltre che deformare o danneggiare lo schermo.  Al massimo usate l'asciugacapelli con il getto d'aria fredda, per spingere l'acqua fuori dai fori del telefono (spinotti della cuffia e del caricabatterie, pulsanti eccetera).