Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > Come si diventa archeologo | Cosa farò da grande

Come si diventa archeologo | Cosa farò da grande

Stampa
Come si diventa archeologo | Cosa farò da grande

Il tuo sogno è fare l'archeologo? Scopriamo in cosa consiste il lavoro dell'archeologo e quali studi occorre fare per coronare il sogno di essere un po'... Indiana Jones! 

Essere il primo a scoprire un tesoro incredibile, ricostruire dettagli di antiche civiltà, incominciando, per il momento, magari scavando nel giardino di casa. Alzi la mano chi non ha mai pensato di fare l'archeologo, da grande ! Perché questo è un mestiere appassionante, perché si può viaggiare in tutto il mondo e soprattutto perché è un lavoro in cui si deve cercare e capire e ricostruire, da frammenti e dettagli, la Storia dell'uomo .
Per questo, tutti noi, almeno una volta abbiamo sognato di essere novelli Indiana Jones alla ricerca dell'Arca perduta!
COME DIVENTARE ARCHEOLOGO: IL MESTIERE DELL'ARCHEOLOGO [VIDEO]



Ma cosa fa davvero un archeologo nel lavoro di tutti i giorni?
Di certo, se non avete voglia di sudare beh, non si tratta del lavoro che fa per voi!
Incominciamo dalle parole. Cosa significa archeologia? La parola deriva dal greco à?????????? , composto dalle parole à??a???, "antico", e ?????, "discorso" o "studio".
La prima cosa che un archeologo fa è, dunque, individuare, con un esame del territorio terrestre o marino, il luogo dove cercare i reperti. Sono tanti i modi con cui farlo, si va dalla semplice e tradizionale osservazione di superficie (l'osservazione diretta) a quella tramite fotografie aeree , georadar  (uno strumento che "vede" le cose nascoste sottoterra) e di sonar  (lo strumento che vede le cose sott'acqua) se si tratta di archeologia subacquea o sonde fotografiche che permettono di rilevare cavità presenti nel terreno come, ad esempio, le tombe .
COME DIVENTARE ARCHEOLOGO: PICCHETTO L'ARCHEOLOGO [VIDEO]
 


Una volta individuato il sito da esplorare, delimitata l'area di scavo, l'archeologo scava. Ma come? Essendo lo strumento principale d'indagine, non si tratta di uno scavo qualsiasi, bensì "stratigrafico" .
Dovete immaginare il terreno sotto i nostri piedi come una torta composta da tanti strati.
Più si va a sotto, più si scava, appunto, nel passato. Quindi largo a cazzuole, pale e tanti muscoli!
Tutto quello che viene trovato viene catalogato seguendo un rigorosissimo ordine cronologico .
Scavato e scovati i reperti, questi vengono analizzati con tecniche c ome il famosissimo metodo del Carbonio 14 (o radiocarbonio) che permette di capire l'età del reperto o l'utilizzo di sofisticati programmi e computer.
Come avviene per tutti i lavori e per le discipline di studio, gli archeologi si specializzano in indirizzi diversi . I vari indirizzi prendono il nome dal periodo storico o dalla civiltà studiata (per es. archeologia paleocristiana o egizia), per il tipo di materiale che si analizza (per es.  l'epigrafia che si occupa delle incisioni e della scrittura su supporti durevoli come le lapidi) o per l'ambiente analizzato (come nel caso dell'archeologia subacquea).

COME DIVENTARE ARCHEOLOGO: L'ARCHEOLOGIA SUBACQUEA [VIDEO]

Per realizzare il vostro sogno l'ideale è frequentare un liceo (meglio classico, visto che avrete spesso a che fare con reperti scritti in lingue come il latino e il greco) e iscrivervi a un corso di studi universitario in Archeologia che esiste in quasi tutte le università italiane.
Una volta presa la laurea triennale e quella magistrale (altri due anni) dovete frequentare una scuola di Specializzazione che dura 2 anni, oppure una scuola di Dottorato, che dura un anno in più e che rappresenta anche l'inizio del percorso per diventare professore all'Università . Tra un esame e un altro sarete coinvolti in scavi didattici e non solo: anche in scavi veri

 

Ora che conoscete meglio il lavoro dell'archeologo volete ancora farlo da grandi? Scrivetelo nei commenti!
ULTIME NEWS
Natale: 10 libri indimenticabili
Condividi
Come si fa a diventare agente segreto
Condividi
Chi sono le spie nella realtà
Condividi