Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > Ambiente > Vulcani > Vulcani | Come sono fatti? Dove si formano? Perché?

Vulcani | Come sono fatti? Dove si formano? Perché?

Stampa

Scopri tutto su questi impressionanti fenomeni della natura! Come sono fatti i vulcani? Come si formano? Perché in alcuni luoghi della Terra ce ne sono molti e in altri nessuno?

I vulcani sono spaccature della crosta terrestre da cui fuoriescono materiali allo stato liquido, solido e gassoso . La fuoriuscita di questi materiali dipende esclusivamente dai movimenti che avvengono sotto la superficie terrestre: in pratica  quando una zolla (detta anche placca , è l'elemento base che costituisce la crosta terrestre) si scontra con un'altra zolla, crea del magma, che tenderà a salire . Che cos'è il magma? Continua a leggere
Come è fatto un vulcano


I tipi di vulcano


I vulcani possono essere suddivisi, per la loro struttura esterna, in vulcani a cono, come il Vesuvio o l'Etna (nella foto sopra), oppure a scudo (ossia quando sembrano degli scudi appoggiati al terreno) come per esempio il Mauna Loa alle isole Hawaii (sotto).


  • quiescenza

  • fase solfatarica

  • attività permanente moderata

  • eruzione


Lo stato di quiescenza e la successiva fase solfatarica corrispondono agli stadi successivi ad un'eruzione, ossia quando il vulcano è in una condizione di quiete e riposo . Durante queste fasi il vulcano può creare fumarole, geyser e produrre acque termali. Il fatto che un vulcano venga definito "spento" indica che è in uno stato di quiescienza, ma questo non vuol dire che non possa ricominciare a  eruttare! L'attività permanente moderata corrisponde ad una fase caratterizzata da continue eruzioni , la quale può presentarsi sotto diversi gradi di intensità dal meno forte al più forte.


Secondo l'Associazione Internazionale di vulcanologia, i vulcani attivi   nel mondo sono circa 600 e sono collocati in quattro grandi aree .
La prima è quella definita la "cintura di fuoco" e si trova nel Pacifico (isole Aleutine, Alasca, Montagne Rocciose e catena delle Cascate, America Centrale con la diramazione delle Antille e delle Galápagos, Ande, Antartide, Nuova Zelanda isole del Pacifico occidentale, Giappone, Kamciatka) e il centro del Pacifico (isole Hawaii);

La seconda è quella delle  regioni mediterranee e dell'Asia centromeridionale, lungo le catene recenti alpino- himalayane (montagne dell'Atlante, Italia centromeridionale, Grecia, Turchia, Caucaso, Iran, Tibet, isole della Sonda), alle quali si possono collegare i vulcani formatisi nelle zone rigide più antiche, ai margini delle catene (Alvernia, massicci ercinici della Germania, Deccan)

La terza la troviamo nella zona artica , in Islanda, alle isole Azzorre, Canarie e lungo la dorsale del medio Oceano Atlantico

La quarta è in Africa Orientale, Arabia, Medio Oriente e sul fondo dell' Oceano Indiano .

Scopri altre cose interessanti sui vulcani!

 
Guarda la spettacolare eruzione dell'Etna del 2014

L'ERUZIONE DELL'ETNA DEL 5 AGOSTO 2014 [VIDEO]


CLICCA QUI PER VEDERE LA MAPPA DEI VULCANI ATTIVI IN ITALIA!