Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > Ambiente > “Raccogliamo la plastica”: parte l’iniziativa per ripulire le spiagge italiane!

“Raccogliamo la plastica”: parte l’iniziativa per ripulire le spiagge italiane!

Stampa
“Raccogliamo la plastica”: parte l’iniziativa per ripulire le spiagge italiane!
Ipa-agency

Il WWF ha lanciato una campagna per liberare le coste italiane da bottiglie e rifiuti di plastica: un piccolo gesto che però può fare la differenza!

In occasione di due date importanti per chi lotta per un pianeta migliore, ossia la Giornata Mondiale dell'Ambiente (5 giugno) e la Giornata Mondiale degli Oceani (8 giugno), il WWF  dà il via alla campagna GenerAzioneMare, una grande orchestra di eventi per portare un contributo significativo alla pulizia dei nostri mari.

Liberiamo le nostre spiagge!

Una delle iniziative più partecipate sarà "Spiagge Plastic Free", partita già questa domenica 3 giugno a Catania, dove i volontari saranno chiamati in tutta Italia a pulire chilometri e chilometri di spiaggia dai rifiuti di plastica che mettono a repentaglio il nostro ecosistema. Ai margini di ogni giornata "Plastic Free", si terranno anche incontri e conferenze per sensibilizzare il grande pubblico riguardo il problema dell'inquinamento marino.

Una busta di plastica galleggia nell'oceano.
Credits: Ipa-agency

La plastica infatti rappresenta il pericolo principale per mari e oceani di tutto il mondo:

«Otto milioni di tonnellate di materie plastiche all'anno finiscono in acqua - ci informa il WWF - Oltre 150 milioni di tonnellate di materie plastiche “navigano” in tutto il mondo, mentre in mare aperto e sulle coste italiane, la plastica rappresenta il 70-80% dei rifiuti marini».

Questa montagna di immondizia, non solo avvelena l'acqua, ma rischia di essere ingerita da pesci e mammiferi acquatici, con conseguenze che potrebbero essere catastrofiche per il mantenimento della biodiversità marina.